Mario Bonaccorso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mario Bonaccorso (Milano, 8 ottobre 1974) è un giornalista e blogger italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Milano, ha conseguito la laurea in Scienze politiche all’Università degli Studi di Milano e si è specializzato in Storia dell’Integrazione europea all’Università di Aquisgrana (RWTH Aachen). All’Università di Milano ha conseguito anche un Master in Scienze del Lavoro[1].

Giornalista pubblicista, ha collaborato con il quotidiano il manifesto[2] e con Affaritaliani.it[3][4]. Nel 2012 ha fondato il blog Il Bioeconomista, The First Bioeconomy Blog[5], e dal 2013 collabora regolarmente con la rivista internazionale Materia Rinnovabile[6], specializzata in Bioeconomia ed Economia circolare.

Da ottobre 2016 a dicembre 2017 ha diretto The BioJournal, il portale dedicato alla bioeconomia e alla sostenibilità lanciato dall'ex giocatore del Milan e dell'Arsenal, Mathieu Flamini[7].

Ha contribuito in qualità di esperto alla pubblicazione di Urban BioCycle[8], a cura della Fondazione Ellen MacArthur, nel marzo 2017.

Ha fatto parte dell’organising board del Secondo Bioeconomy Investment Summit, organizzato nel 2017 a Helsinki dalla Commissione europea e dall'Istituto Forestale Europeo[9]. Fa parte dell’advisory board del World Circular Bioeconomy Forum[10] e dell’advisory board del Master universitario di II livello BioCirce[11], organizzato da Università degli Studi di Milano Bicocca, Università degli Studi di Torino, Alma Mater di Bologna e Università degli Studi Federico II di Napoli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bioeconomia circolare, sfide e trend per il settore agroalimentare - EAT Circular, su reducefoodprint.org. URL consultato il 17 ottobre 2020.
  2. ^ Mario Bonaccorso, I mercanti della guerra, su ControllArmi. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  3. ^ Basf Venture Capital investe nel futuro della chimica verde, su Affaritaliani.it. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  4. ^ ESCUSIVO/ La Commissaria Ue Geoghegan-Quinn ad Affari: "Prepariamoci alla società post-petrolifera", su Affaritaliani.it. URL consultato il 18 novembre 2020.
  5. ^ (EN) ABOUT US, su IL BIOECONOMISTA, 19 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  6. ^ (EN) Authors, su www.renewablematter.eu. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  7. ^ Redazione, Flamini fonda un giornale, l'ex Milan lancia (con socio) The BioJournal, su Calcio e Finanza, 13 ottobre 2016. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  8. ^ Urban Biocycles, su www.ellenmacarthurfoundation.org. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  9. ^ Organising committee - 2017 Bioeconomy Investment Summit, su www.2017bioecosummit.eu. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  10. ^ The Bioeconomy celebrates nature, su www.linkedin.com. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  11. ^ (EN) Master Biocirce – Bioeconomy in the Circular Economy, su masterbiocirce.com. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  12. ^ The Bioeconomy Revolution - Scienza&Tecnica, su ANSA.it, 30 maggio 2016. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  13. ^ Che cosa è la bioeconomia, su La Stampa, 1º novembre 2019. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  14. ^ Peppe Aquaro, Pagine di vita sostenibile tra clima, cibo e futuro: dal 5 giugno la nuova collana del Corriere, su Corriere della Sera, 30 maggio 2020. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  15. ^ Raul Gardini, il vero padre dell'economia circolare | Associazione "Merita Meridione - Italia", su Associazione Meridione Italia. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  16. ^ VIDEO | 'L'uomo che inventò la bioeconomia', la storia di Raul Gardini in un libro, su dire.it, 10 novembre 2020. URL consultato il 18 novembre 2020.