Margherita di Danimarca (1456-1486)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Margherita di Danimarca
MargaretScotlandNéeDenmark.jpg
Margherita di Danimarca ritratta da Hugo van der Goes
Regina consorte di Scozia
Stemma
In carica luglio 1469 –
14 giugno 1486
Predecessore Maria di Gheldria
Successore Margherita Tudor
Nascita Copenaghen, 23 giugno 1456
Morte Castello di Stirling, 14 giugno 1486
Casa reale Casa di Oldenburg
Padre Cristiano I di Danimarca
Madre Dorotea di Brandeburgo-Kulmbach
Consorte di Giacomo III di Scozia
Figli Giacomo IV di Scozia
Giacomo
Giovanni
Religione Cattolicesimo

Margherita di Danimarca (Copenaghen, 23 giugno 1456Castello di Stirling, 14 giugno 1486) fu regina di Scozia come la moglie di Giacomo III di Scozia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era l'unica figlia di Cristiano I di Danimarca, e di sua moglie, Dorotea di Brandeburgo-Kulmbach.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1460, Margherita venne promessa in sposa a Giacomo III di Scozia. Il matrimonio venne organizzato su raccomandazione del re di Francia, al fine di porre fine alla faida tra Danimarca e Scozia in merito alla tassazione delle isole Ebridi, un conflitto che infuriava tra il 1426 e il 1460.

Nel luglio 1469, a soli tredici anni, sposò il diciottenne Giacomo III di Scozia, nell'abbazia di Holyrood Palace e divenne così regina consorte di Scozia, accettando una notevole dote. Avendo bisogno di denaro, tuttavia, le isole Orcadi e Shetland, possedimenti della corona norvegese, furono impegnate a titolo di garanzia fino a quando la dote sarebbe stata pagata.

Ebbero tre figli:

Margherita divenne una regina popolare in Scozia ed è stata descritta come bella, dolce e sensibile[1].

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì nel Castello di Stirling e fu sepolta nell'Abbazia di Cambuskenneth. Secondo la versione data dal figlio, Margherita sarebbe stata uccisa con un veleno datole da John Ramsay, I Lord Bothwell, capo di una delle fazioni politiche[1].

Durante la crisi del 1482, quando il marito era privato del potere per diversi mesi, Margherita dimostrò più interesse per il benessere dei suoi figli che di suo marito, che portò ad un allontanamento. Nonostante le voci successive tuttavia non vi è alcun motivo di pensare che il re desiderasse la sua morte.

Il suo pro-pronipote Giacomo VI di Scozia sposò un'altra principessa della sua dinastia, Anna di Danimarca e da loro discendono tutti i re del Regno Unito sino ad oggi.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Cristiano V di Oldenburg Corrado I di Oldenburg  
 
Ingeborg di Itzehoe  
Dietrich di Oldenburg  
Agnes di Hohnstein-Heringen Dietrich V, Conte di Hohnstein-Heringen  
 
Sophia di Brunswick  
Cristiano I di Danimarca  
Gerhard VI, Conte di Holstein-Rendsburg Heinrich II, conte di Holstein-Rendsburg  
 
Ingeborg di Meclemburgo-Schwerin  
Edvige di Schauenburg  
Caterina Elisabetta di Brunswick-Lüneburg Magnus II di Brunswick-Wolfenbüttel  
 
Cathrin di Anhalt-Bernburg  
Margherita di Danimarca  
Federico I di Brandeburgo Federico V di Norimberga  
 
Elisabetta di Meißen  
Giovanni l'Alchimista  
Elisabetta di Baviera-Landshut Federico di Baviera-Landshut  
 
Maddalena Visconti  
Dorotea di Brandeburgo-Kulmbach  
Rodolfo III di Sassonia-Wittenberg Venceslao I di Sassonia-Wittenberg  
 
Cecilia da Carrara  
Barbara di Sassonia-Wittenberg  
Barbara di Legnica Rupert I di Legnica  
 
Edvige di Sagan  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 121 (Dansk biografisk Lexikon / XI. Bind. Maar - Müllner), su runeberg.org. URL consultato il 5 gennaio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]