Mac Pro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il Mac Pro 2019 in linea di montaggio

Il Mac Pro è un computer desktop full tower prodotto da Apple Inc. dal 2006, sostituisce il Power Mac G5. Si basa sul processore Intel Xeon nelle sue diverse varianti.

Nella maggior parte delle configurazioni e in termini di velocità, prestazioni e versatilità, è il computer più potente di Apple, essendo destinato a una utenza professionale. La caratteristica principale del Mac Pro è il computer desktop che offre la maggiore espansibilità di Apple, a differenza degli altri modelli desktop all-in-one che non consentono di fatto interventi che vadano al di là dell'aumento della capacità della memoria RAM.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Mac Pro funzionava attraverso due processori dual-core Woodcrest ed è stato presentato il 7 agosto 2006.

Il 4 aprile 2007 è stato presentato un modello che funziona tramite due processori quad-core (in totale 8 core) Clowertown, che è stato sostituito nel 2008 da un processore Harpertown.

Il 27 luglio è stato presentato un Mac Pro 2010 basato sull'architettura Nehalem, in configurazioni da 4, 8 e 12 core.

Durante il WWDC del 10 giugno 2013 è stato presentato un modello completamente ridisegnato di Mac Pro (una struttura cilindrica di un nero lucido) basato su processori Intel Xeon e due GPU AMD FirePro.

Prima generazione[modifica | modifica wikitesto]

Mac Pro (1ᵃ generazione)
computer
Mac Pro Side.svg
ProduttoreApple
Presentazione7 agosto 2006
Fine vendita1 marzo 2013
Prezzo di lancio
  • 2 079 €
  • 2 599 €
  • 3 419 €
CPUIntel Xeon (Woodcrest)
Frequenza
  • 2 x 2.0 GHz dual core
  • 2 x 2.6 GHz dual core
  • 2 x 3 GHz dual core
FPUIntegrata nella CPU
L1 Cache64 KB
L2 Cache1024 KB 1:1 per core
Bus
  • 1 GHz
  • 1.15 GHz
  • 1.25 GHz
RAM di serie512 MB
RAM massima16 GB
Slot RAM8
Slot interni3 PCI Express
Scheda videoGeForce 7300 GT
RAM video
  • 128 MB
  • 256 MB
Ingresso audio
  • Uscita a 16 bit stereo
  • Ingresso a 16 bit stereo
Comunicazione
  • 2 Ethernet 10/100/1000 MBps
  • Modem 56K
Unità otticaSuperDrive dual-layer 16x
Disco rigidoIDE
  • 160 GB
  • 250 GB
  • 500 GB
Porte
SO di seriemacOS
Consumo700 W
Peso17,7 Kg
Dimensioni (A x L x P)51 × 22 × 47 cm
Sito webwww.apple.com/it/mac-pro

La prima generazione, introdotta nel 2006, sostituisce il Power Mac G5 dopo il passaggio di Apple ai processori Intel mantenendo lo stesso case tower rettangolare in alluminio anodizzato.

Processori[modifica | modifica wikitesto]

Il Mac Pro è disponibile in configurazioni da uno o due processori che forniscono 6, 8 o 12 core. Come esempio la configurazione da otto core utilizza due processori quad-core da 3 GHz, mentre la configurazione da 6 core utilizza due processori da 3 core da 3,5 GHz e quella da 12-core utilizza due processori da 6 core ciascuno da 2,7 GHz.i

La cache L3 della versione 6-core è da 12 MB, per le versioni da 8-core 25 MB e per le versioni a 12-core sono di 30 MB.

RAM[modifica | modifica wikitesto]

La RAM del modello originale era di tipo FB-DIMM DDR2 e aveva una frequenza di 667 MHz. Il modello del 2008 aveva una frequenza di 800 MHz. Il Mac Pro ha quattro slot per l'inserimento di banchi RAM.

Connettività[modifica | modifica wikitesto]

Il Mac Pro ha due porte Gigabit Ethernet, due audio ottico, 3 Porte USB 2.0 sul retro e 2 Porte USB 2.0 sul frontale, 2 firewire 400 e 2 Firewire 800. Opzionalmente ci può aggiungere un modulo per il Wi-Fi AirPort Extreme 802.11n, mentre il Bluetooth integrato è di versione 2.0.

Archiviazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Mac Pro di prima generazione possiede 4 alloggiamenti per hard disk da 3,5 pollici con velocità di trasmissione a 3Gb/s. Opzionalmente si poteva configurare con una scheda RAID con 256 mb di cache e una batteria da 72 ore. Possiede sul davanti 2 lettori ottici DVD chiamati SuperDrive a 16x.

Mac Pro Server[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 novembre 2010 Apple ha presentato la versione Server del Mac Pro che sostituisce ufficialmente la famiglia Xserve.[1] Il Mac Pro server è stato dismesso nel 2013 con l'introduzione della seconda generazione di Mac Pro.

Seconda generazione[modifica | modifica wikitesto]

Mac Pro (2ª generazione)
computer
Mac-pro-2013.jpg
Tipopersonal computer
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
ProduttoreApple
Inizio venditagiugno 2013
Fine venditadicembre 2019
Prezzo di lancio3 049,00 – 7 049,00 €
CPUIvy Bridge: E5-1620, E5-1650, E5-1680, E5-2697
Frequenza3.7, 3.5, 3.0, o 2.7 GHz
Bus5 o 8 GT/s
RAM massima128 GB
Slot RAM4 DDR3 ECC SDRAM da 1,8 GHz
Scheda videoAMD FirePro D300, D500 o D700
RAM video2, 3 o 6 GB
Ingresso audio No
Uscita audio
  • 1 Jack 3,5 mm
  • Altoparlante integrato
Comunicazione
Unità a stato solido256, 512 GB o 1 TB
Porte
SO di serieMavericks
SO correnteCatalina
Consumo450 W
Peso5 Kg
Dimensioni (A x L x P)25,2 × 16,8 cm
Sito web Apple - Mac Pro, su apple.com. URL consultato il 29 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2014).

La seconda generazione, introdotta nel 2013, è caratterizzata da un case dal design cilindrico che occupa un volume pari a circa un ottavo della precedente generazione.

Archiviazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Mac Pro di seconda generazione utilizza esclusivamente unità di tipo Flash con configurazioni da 256 GB, 512 GB e 1 TB.

Connettività[modifica | modifica wikitesto]

Il Mac Pro di seconda generazione ha quattro porte USB 3.2 Gen 1, sei Thunderbolt 2, due porte Gigabit Ethernet, due audio ottico e una HDMI 1.4 Ultra HD. Il Wi-Fi integrato è di tipo 802.11ac, mentre il Bluetooth integrato è di versione 4.0.

Terza generazione[modifica | modifica wikitesto]

Mac Pro (3ª generazione)
computer
Mac Pro Mockup.svg
Tipopersonal computer
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
ProduttoreApple
Presentazionegiugno 2019
Inizio venditafine 2019
CPU
  • Intel Xeon W a 3,5GHz fino a 4,0GHz (8 core)
  • Intel Xeon W a 3,3GHz fino a 4,4GHz (12 core)
  • Intel Xeon W a 3,2GHz fino a 4,4GHz (16 core)
  • Intel Xeon W a 2,7GHz fino a 4,4GHz (24 core)
  • Intel Xeon W a 2,5GHz fino a 4,4GHz (28 core)
RAM di serie
  • 32GB (4 moduli da 8GB)
  • 48GB (6 moduli da 8GB)
  • 96GB (6 moduli da 16GB)
  • 192GB (6 moduli da 32GB)
  • 384GB (6 moduli da 64GB)
  • 768GB (6 moduli da 128GB o 12 moduli da 64GB)
  • 1,5TB (12 moduli da 128GB) (disponibile solo con CPU da 24 o 28 core)
Slot
Scheda video
  • AMD Radeon Pro 580X con 8GB di memoria GDDR5
  • AMD Radeon Pro W5500X con 8 GB di memoria GDDR6
  • AMD Radeon Pro W5700X con 16GB di memoria GDDR6
  • AMD Radeon Pro Vega II con 32GB di memoria HBM2
  • Due AMD Radeon Pro Vega II Duo con 128GB (64GB x 2) di memoria HBM2
Uscita audio
  • Altoparlante integrato
  • Jack per cuffie da 3,5mm
Comunicazione
  • Wi‑Fi 802.11ac
  • Due porte ethernet 10Gb
  • Bluetooth 5.0
Unità a stato solido256 GB (aumentabili a 1 TB, 2 TB, 4 TB o 8 TB)
Portedue porte USB 3.0, quattro porte Thunderbolt 3, due porte Ethernet 10Gb
SO di seriemacOS Catalina
Peso18 kg
Sito webwww.apple.com/it/mac-pro/
[2]

La terza generazione, introdotta nel 2019, ritorna ad avere un case tower (come visto nel Power Mac G5 fino alla prima generazione di Mac Pro) ma con buchi sul case molto più grandi per favorire un migliore circolo dell'aria.[3] È stato poi messo in commercio anche un modello con case rack per permetterne l'installazione come server.[4]

Contestualmente alla terza generazione del Mac Pro è stato introdotto l'Apple Pro Display XDR, un monitor 6K da 32 pollici.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stefano Donadio, Apple rilascia Mac Pro Server per sostituire Xserve, su Spider-Mac, 5 novemebre 2010.
  2. ^ Mac Pro Specifiche tecniche, su Apple. URL consultato il 20 febbraio 2021.
  3. ^ Mac Pro 2019, capolavoro ingegneristico nato da una storia di vent'anni, su Macitynet.it, 12 giugno 2019. URL consultato il 20 febbraio 2021.
  4. ^ Il Mac Pro ora è disponibile anche nella variante rack, su Macitynet.it, 14 gennaio 2020. URL consultato il 20 febbraio 2021.
  5. ^ HDblog.it, Apple Pro Display XDR ufficiale: 32" Retina 6K e prezzo di 6.000$, su HDblog.it, 3 giugno 2019. URL consultato il 20 febbraio 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple