Lydia (film 1941)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lydia
Titolo originaleLydia
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneGran Bretagna
Anno1941
Durata104 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaJulien Duvivier
SoggettoLeslie Bush-Fekete
Julien Duvivier
SceneggiaturaBen Hecht
ProduttoreAlexander Korda
Casa di produzioneAlexander Korda Films
Distribuzione (Italia)United Artists
FotografiaLee Garmes
MontaggioWilliam Hornbeck
Effetti specialiLawrence W. Butler
ScenografiaVincent Korda
Jack Okey (architetto-scenografo)
Julia Heron (arredatore)
CostumiWalter Plunkett, Marcel Vertes
René Hubert (non accreditato)
Eugene Joseff (gioielli, non accreditato)
Interpreti e personaggi

Lydia è un film drammatico statunitense del 1941 prodotto da Alexander Korda e diretto dal regista francese Julien Duvivier, adattato dal romanzo di Leslie Bush-Fekete Carnet du Bal. La pellicola è erroneamente indicata come il remake hollywoodiano del precedente film di Duvivier Carnet di ballo del 1937 con il quale condivide solo l'inizio e l'ambientazione aristocratica.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lydia MacMillan, un'aristocratica donna in età avanzata, viene invitata nella sua casa di Boston da un medico, Michael Fitzpatrick, che da sempre è innamorato di lei senza esserne corrisposto. Nella stessa cena l'uomo inviterà tre uomini con i quali Lydia ha avuto delle relazioni sentimentali fallimentari e un quarto uomo, Richard Mason, che molto tempo prima l'aveva abbandonata senza fare mai più ritorno e che la donna ha sempre atteso.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema