Lungomare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il lungomare (plurale lungomari)[1] è una via che costeggia la riva del mare. Nella toponomastica italiana forma un'unica tipologia insieme alle altre vie di circolazione che fiancheggiano i litorali (lungolago) o i corsi d'acqua (lungofiume), e i cui nomi sono sempre forme univerbate del prefisso lungo- e del nome comune o proprio del corpo idrico costeggiato. Il termine lungomare è una denominazione urbanistica generica e come tale può formare parte di un odonimo.[2] Il lungomare è un elemento caratteristico dello spazio urbano delle città costiere, che iniziano a dotarsene intorno alla metà del XIX secolo con lo sviluppo del turismo balneare.[3]

Lungomari in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ lungomare, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ ISTAT, Informativa del 6 maggio 2014 (PDF). URL consultato il 29 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2016).
  3. ^ Adriano Paolella, L'ombra dei grattacieli. Per una critica ambientale dell'architettura contemporanea, Saonara, Il Prato, 2006, p. 85, ISBN 978-88-89566-43-5. URL consultato il 29 marzo 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti