Linda Medalen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Linda Medalen
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 167 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante / Centrocampista
Ritirata 2006
Carriera
Giovanili
Sting IL
Squadre di club1
1981-1986 Viking
1987-1994 Asker
1994 Klepp
1995-1998 Nikko
1998-2001 Asker
2006 Asker
Nazionale
1988-1999 Norvegia Norvegia 152 (64)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Germania 1993
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Svezia 1995
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Linda Medalen (Sandnes, 17 giugno 1965) è un'ex calciatrice norvegese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Una delle più apprezzate calciatrici della nazionale norvegese, chiuse la sua carriera con 152 presenze e 64 reti.[1] Fece parte delle squadra norvegese vincitrice dell'edizione 1993 degli Europei Femminili e 1995 del Campionato mondiale di calcio femminile.

Giocò la maggior parte della sua carriera in Norvegia con la squadra Asker Fotball e si ritirò nel 2006, all'età di 41 anni. Trascorse sette stagioni in Giappone con il Nikko. Iniziò la sua carriera come attaccante, ma appena iniziò l'ascesa, la sua posizione si spostò più indietro sul campo, arrivando verso la fine della carriera al centro della difesa.

Oltre a giocare a calcio, Linda Medalen lavora nella polizia ufficiale. Nel 2007 fu eletta nel consiglio comunale di Asker con il Partito Conservatore.[2] Medalen è apertamente lesbica; fece il coming out in un articolo apparso su Se og Hør a giugno 1999.[3] Il 16 giugno 2012 sposò Trude Flan.[4] È alta 1.67 m.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FIFA Women's World Cup™ archive, fifa.com. URL consultato il 30 giugno 2017.
  2. ^ (NO) Christian Brevik, Disse er klare for Asker kommunestyre, in Asker og Bærums Budstikke, 11 settembre 2007. URL consultato il 20 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2007).
  3. ^ (NO) Dag Langholm, Linda står frem som lesbisk, in Verdens Gang, 30 giugno 1999. URL consultato il 20 settembre 2007.
  4. ^ (NO) Per Erik Hagen, Giftet seg borgerlig på kirketrappen, in Budstikka, 16 giugno 2012. URL consultato l'8 aprile 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]