Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Leorio Paladiknight

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Leorio)
Leorio Paladiknight
Leorio.png
Leorio nella sigla della 2ª serie TV
UniversoHunter × Hunter
Nome orig.レオリオ パラディナイト (Leorio Paradinaito)
Lingua orig.Giapponese
AutoreYoshihiro Togashi
EditoreShūeisha
1ª app.4 giugno 1998
Voci orig.
Voci italiane
Specieumano
SessoMaschio
Data di nascita3 marzo
ProfessioneHunter
Abilità
  • Emissione
  • Forza e resistenza sovrumane
  • Abile medico
  • Eccellente contrattatore
  • Abilissimo combattente
  • Grande determinazione e coraggio
  • Notevole intelligenza
  • Abilissimo leader
AffiliazioneAssociazione Hunter

Leorio Paladiknight[1] (パラディナイト レオリオ Paradinaito Reorio?), chiamato Leolio nella traduzione italiana dei primi volumi del manga, è un personaggio del manga e anime Hunter × Hunter, scritto e disegnato dal mangaka Yoshihiro Togashi.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Leorio è un giovane di diciannove anni, anche se per via del suo aspetto maturo ne dimostra molti di più. È piuttosto alto, ha i capelli castani corti e dritti e gli occhi verdi. Indossa un completo grigio abbinato a camicia e cravatta e porta sempre anche degli occhiali da sole scuri dalle lenti tonde. Sembra che questo accessorio serva più per vezzo che per comodità, dal momento che li indossa portandoli sulla punta del naso e non vedendoci attraverso.

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Leorio ha una personalità forte e decisa: non si tira mai indietro di fronte al pericolo e tiene sempre in grande considerazione il valore dell'amicizia, ma spesso tende ad agire in maniera impulsiva. Questo suo temperamento sarà moderato dalla presenza di Kurapika, che in più occasioni lo fermerà prima che possa compiere azioni avventate: Leorio, infatti, ha la tendenza a risolvere la maggior parte delle questioni con la forza.

Come afferma lui stesso nel corso dell'esame per diventare hunter, ha un forte senso del dovere e non è capace di stare a guardare quando vengono commesse delle ingiustizie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Non si sa molto sul passato di Leorio se non che ha perso un caro amico d'infanzia, Pietro, a causa di una grave malattia; tale morbo non era incurabile, ma la terapia era troppo costosa: tale sensazione di impotenza lo spingerà a diventare un hunter di modo che, una volta ottenuta la licenza, si sarebbe potuto permettere gli studi in medicina e curare anche le persone meno abbienti. Non volendo rivelare il suo buon cuore, tuttavia, inizialmente Leorio afferma di voler diventare un hunter solo per soldi.

Durante l'esame Leorio stringe una forte amicizia con Gon, Killua e Kurapika e alla fine riusciranno ad ottenere l'ambita licenza (tranne Killua, che viene bocciato per aver eliminato un altro partecipante durante la prova finale).

Successivamente si recherà alla residenza degli Zaoldyeck per recuperare Killua, dopo di che comincia a studiare e apprende le basi del Nen. Leorio ritroverà Gon, Killua e Kurapika a York Shin City aiutando i primi due a racimolare un po' di soldi e dimostrando di aver appreso il Ten.

Una volta conclusa la battaglia contro le formichimere, Leorio viene a sapere delle gravi condizioni in cui versa Gon e, infuriato, si reca al palazzo dell'Associazione Hunter durante le elezioni del tredicesimo presidente accusando Ging di non curarsi minimamente del figlio e arrivando a colpirlo davanti a tutti in seguito al suo rifiuto di andare a trovarlo in ospedale. Tale azione gli consente di piazzarsi terzo alle elezioni, rientrando così tra i primi sedici candidati che si contenderanno il posto lasciato vacante dalla morte di Netero.

Dopo aver annunciato che, in caso di vittoria, avrebbe fatto tutto ciò che era in suo potere per salvare Gon e aver ricevuto l'appoggio del Jyuushin Cheadle, Leorio va al ballottaggio contro un altro membro dello Zodiaco, Pariston, ma in seguito alla guarigione di Gon (avvenuta grazie ai poteri di Alluka, sorella di Killua) perde interesse a diventare presidente.

Concluse le elezioni Cheadle propone a Leorio di entrare a far parte dello Zodiaco degli Hunter al posto di Pariston: il ragazzo accetta, a condizione però che facessero entrare anche Kurapika.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Leorio è un combattente abilissimo soprattutto nell'uso dell'arma bianca, nella fattispecie coltelli; è inoltre dotato di una forza fisica fuori dal comune: dopo soli venti giorni di allenamento, infatti, riesce ad aprire la seconda porta della tenuta Zaoldyeck del peso di quattro tonnellate. Possiede anche una grande resistenza, che ha dimostrato in svariate occasioni (resistere ad un pugno di Hisoka in pieno volto e correre per ottanta chilometri). Ha inoltre dimostrato di essere un eccellente contrattatore e di avere un buon bagaglio di capacità mediche.

Nen[modifica | modifica wikitesto]

Leorio appartiene al gruppo della Emissione.

Durante la saga di York Shin City dimostra di aver appreso solo le basi del Nen e di non aver ancora sviluppato il proprio Hatsu, mentre nella saga per l'elezione del nuovo presidente degli hunter dimostra per la prima volta le sue abilità: riesce infatti a creare un portale nero attraverso cui inviare a distanza un pugno colpendo in pieno volto Ging, il padre di Gon.

Durante la saga della spedizione nel continente oscuro si scopre che Leorio ha sviluppato ulteriormente il proprio Nen per effettuare più facilmente alcune operazioni chirurgiche: attraverso la palpazione, infatti, può rilasciare la sua aura in forma di ultrasuoni per rilevare eventuali anomalie nel corpo e lanciare piccoli raggi di Nen che possono trapassare ostacoli colpendo solo il bersaglio. Secondo Gin questa tecnica è più difficile da eseguire del normale En ed è stata progettata per distruggere coaguli e tumori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il cognome viene rivelato durante la sua candidatura all'elezione del presidente degli hunter. Manga di Hunter × Hunter, volume, capitolo 326
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga