Leftoverture

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leftoverture
ArtistaKansas
Tipo albumStudio
Pubblicazionenovembre 1976[1][2][3]
pubblicato negli Stati Uniti
Durata44:17 (LP)
58:19 (CD del 2011)
Dischi1
Tracce8
GenereArena rock
Hard rock
Rock progressivo
Folk rock
EtichettaKirshner Records (JZ 34224)
ProduttoreJeff Glixman
ArrangiamentiKansas
RegistrazioneBogalusa, Studio in the Country, dicembre 1975 - agosto 1976
FormatiLP / CD
Certificazioni
Dischi d'oro  Stati Uniti (1)[4]
(vendite: 500 000+)
Dischi di platino  Stati Uniti (4)[5]
(vendite: 4 000 000+)
Kansas - cronologia
Album precedente
(1975)
Album successivo
(1977)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic [6]
Robert Christgau D+[7]
The New Rolling Stone Album Guide [8]
Sputnikmusic 3.0 (Good)[9]
Dizionario del Pop-Rock [10]
24.000 dischi [11]

Leftoverture è il quarto album in studio del gruppo musicale statunitense Kansas.

Nel giugno del 2015 la rivista Rolling Stone ha collocato l'album alla trentaduesima posizione dei 50 migliori album progressive di tutti i tempi.[12]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il concepimento avvenne in un periodo difficile per la formazione: il precedente Masque vendette al di sotto delle aspettative e pertanto la Epic aspettava il gruppo al varco; inoltre Steve Walsh fu colto dal "blocco dello scrittore", lasciando così la quasi totalità del peso compositivo a Kerry Livgren. Caratteristica di questo disco è l'alternanza di pezzi tipicamente arena rock, come Carry On Wayward Son, What's on My Mind con altri di stampo rock progressivo, come ad esempio Miracles Out of Nowhere.

L'album, nel corso degli anni, è divenuto un riferimento per molte rock band successive. Fondendo la complessità del prog-rock inglese con un sound tipicamente americano, i Kansas crearono uno stile musicale per l'epoca del tutto inedito.[13]

Le composizioni risultano particolarmente complesse, molto vicine al rock progressivo che è alla base di tutta la produzione del gruppo americano. Si susseguono quindi brani potenti, con cori a cappella e con vocalizzi istrionici, raggiunti grazie al fatto di avere due vocalist. Tutte queste caratteristiche, mescolate insieme, produssero un album dal successo planetario.

La riedizione del 2017[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 l'album venne rieditato con brani diversi, con il nuovo nome di Leftoverture: Live and Beyond.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

LP[modifica | modifica wikitesto]

Lato A (AL 34224)
  1. Carry On Wayward Son – 5:13 (Kerry Livgren)
  2. The Wall – 4:47 (Kerry Livgren, Steve Walsh)
  3. What's on My Mind – 4:27 (Kerry Livgren)
  4. Miracles Out of Nowhere – 6:29 (Kerry Livgren)
Lato B (BL 34224)
  1. Opus Insert – 4:26 (Kerry Livgren)
  2. Questions of My Childhood – 3:38 (Steve Walsh, Kerry Livgren)
  3. Cheyenne Anthem – 6:50 (Kerry Livgren)
  4. Magnum Opus – 8:27 (Kerry Livgren, Steve Walsh, Rich Williams, Dave Hope, Phil Ehart, Robby Steinhardt)
  5. a) Father Padilla Meets the Perfect Gnat
    b) Howling at the Moon
    c) Man Overboard
    d) Industry on Parade
    e) Release the Beavers
    f) Gnat Attack

CD[modifica | modifica wikitesto]

Edizione CD del 2011, pubblicato dalla Epic Records (EICP 20074)
  1. Carry On Wayward Son – 5:22 (Kerry Livgren)
  2. The Wall – 4:48 (Kerry Livgren, Steve Walsh)
  3. What's on My Mind – 3:28 (Kerry Livgren)
  4. Miracles Out of Nowhere – 6:27 (Kerry Livgren)
  5. Opus Insert – 4:26 (Kerry Livgren)
  6. Questions of My Childhood – 3:38 (Steve Walsh, Kerry Livgren)
  7. Cheyenne Anthem – 6:53 (Kerry Livgren)
  8. Magnum Opus – 8:26 (Kerry Livgren, Steve Walsh, Rich Williams, Dave Hope, Phil Ehart, Robby Steinhardt)
  9. Carry On Wayward Son (Live) – 4:43 (Kerry Livgren)Traccia bonus
  10. Cheyenne Anthem (Live) – 6:42 (Kerry Livgren) – Traccia bonus
  11. Carry On Wayward Son (Single Version) – 3:26 (Kerry Livgren) – Traccia bonus

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti aggiunti
  • Toye La Rocca - voce bambino (brano: Cheyenne Anthem)
  • Cheryl Norman - voce bambino (brano: Cheyenne Anthem)
Note aggiuntive
  • Jeff Glixman - produttore
  • Registrato e mixato al Studio in the Country, Bogalusa, Louisiana (Stati Uniti)
  • Bill (Bleu) Evans - ingegnere delle registrazioni
  • Jeff Glixman - assistente ingegnere delle registrazioni
  • Edwin Hobgood e Ray Black - assistenti aggiunti ingegnere delle registrazioni
  • Mastering effettuato al Sterling Sound da George Marino
  • Tom Drennon - art direction copertina album originale
  • Wayne Whittier - foto copertina album originale[14]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Album

Anno Classifica Posizione
raggiunta
1977 RPM 100 Albums   2[15]
1977 Billboard 200   5[16]

Singoli

Anno Titolo del brano Classifica Posizione
raggiunta
1977 Carry On Wayward Son Billboard Hot 100   11[17]
1978 Carry On Wayward Son Official Singles Chart   51[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Billboard, New York, Lee Zhito, 13 novembre 1976, p. 70, https://www.americanradiohistory.com/Archive-Billboard/70s/1976/Billboard%201976-11-13.pdf. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  2. ^ (EN) Cash Box, New York, George Albert, 6 novembre 1976, p. 24, https://www.americanradiohistory.com/Archive-Cash-Box/70s/1976/Cash-Box-1976-11-06.pdf. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  3. ^ Leftoverture by Kansas, su rateyourmusic.com. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  4. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Kansas#search_section
  5. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Kansas#search_section
  6. ^ (EN) Leftoverture, su AllMusic, All Media Network. Modifica su Wikidata
  7. ^ (EN) Robert Christgau: CG: Kansas, su robertchristgau.com.
  8. ^ Nathan Brackett e David Hoard, The New Rolling Stone Album Guide, Fireside, 2004, p. 446.
  9. ^ (EN) Kansas - Leftoverture, su sputnikmusic.com.
  10. ^ Enzo Gentile e Alberto Tonti, Dizionario del Pop-Rock, Baldini & Castoldi, 1999, p. 541.
  11. ^ Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, 24.000 dischi, Zelig, 2005, p. 521.
  12. ^ (EN) Jon Dolan, Dan Epstein, Reed Fischer, Richard Gehr, Brandon Geist, Kory Grow, Will Hermes, Ryan Reed e Jon Weiderhorn, 50 Greatest Prog Rock Albums of All Time, su rollingstone.com, Rolling Stone, 17 giugno 2015. URL consultato il 12 ottobre 2015.
  13. ^ truemetal.it, https://www.truemetal.it/recensioni/leftoverture.
  14. ^ Note di copertina di Leftoverture, [[Kansas]], Kirshner Records, JZ 34224, 1976.
  15. ^ Library and Archives Canada Image: RPM Weekly, su bac-lac.gc.ca. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  16. ^ Kansas Leftoverture Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  17. ^ Kansas Carry On Wayward Son Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  18. ^ Carry On Wayward Son Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 12 ottobre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Kansas - Leftoverture, su discogs.com. URL consultato il 12 ottobre 2020. (LP - Titoli, autori e durata brani - Musicisti - Produttore - Altro)
  • Kansas - Leftoverture, su discogs.com. URL consultato il 12 ottobre 2020. (CD del 2011 con tracce bonus)