Laura Bosio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Laura Bosio (Vercelli, 10 maggio 1953) è una scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1977, con una tesi sulla storia del cinema, si è laureata in Lettere moderne all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Il suo romanzo d'esordio, I dimenticati, pubblicato nel 1993, ha ricevuto nel 1994 il Premio Bagutta nella sezione Opera Prima. Nel 1997 pubblica Annunciazione, vincitore del Premio Moravia. Nel 2007, con Le stagioni dell'acqua, è finalista nel Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice[1] e nel Premio Stresa di Narrativa.

È autrice del soggetto e coautrice della sceneggiatura del film Le acrobate (1997), diretto da Silvio Soldini.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • I dimenticati, Feltrinelli, 1993
  • Annunciazione, Arnoldo Mondadori Editore, 1997.
  • La preghiera di ognuno, Mondadori, 1998. (curatrice, raccolta di preghiere)
  • La ricerca dell'impossibile: voci della spiritualità femminile, Mondadori, 1999. (curatrice)
  • Le ali ai piedi, Mondadori, 2002.
  • Teresina. Storie di un'anima, 2004.
  • Le stagioni dell'acqua, Longanesi, 2007.
  • Le notti parevano di luna, Longanesi, 2012.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lerro, Bosio, Schisa finaliste del Rapallo, Corriere della Sera, 12 luglio 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN22367081 · SBN: IT\ICCU\RAVV\081848 · BNF: (FRcb144705696 (data)