La vedova nera (film 1987)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La vedova nera
Black Widow 1987.jpg
Titolo originale Black Widow
Paese di produzione USA
Anno 1987
Durata 93 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller
Regia Bob Rafelson
Soggetto Ronald Bass
Sceneggiatura Ronald Bass
Fotografia Conrad L. Hall
Montaggio John Bloom
Musiche Michael Small
Scenografia Gene Callahan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La vedova nera (Black Widow) è un film del 1987, diretto da Bob Rafelson e interpretato da Debra Winger e Theresa Russell. Racconta la vicenda di un'agente dell'F.B.I. alla ricerca d'una vedova nera, che uccide mariti ricchi per appropriarsi delle loro eredità.

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'agente speciale Alexandra Barnes sospetta che alcune morti di uomini molto ricchi non siano naturali, ma siano in realtà omicidi abilmente mascherati. Alex si lancia alla ricerca della presunta vedova nera per cercare di smascherarla. Le sue indagini la condurranno fino alle Hawaii, dove le due donne condivideranno addirittura lo stesso ricco amante. Ma l'obiettivo della vedova nera è collezionare un'altra vittima, mentre quello di Alex è salvarla dalle sue grinfie.

Sposatasi con Paul Nuytten, Catherine parte per la California, ufficialmente per curare i propri affari. Ha appena ucciso con una overdose un detective che aveva seguito Paul e Alex, fotografandoli in pose compromettenti. Alla scoperta del cadavere, la polizia locale viene contattata da Alex, la quale cerca intanto d'avvertire anche Paul del pericolo che corre: tutte le vittime della vedova nera muoiono quando l'omicida è lontana. Paul sembra non crederle, anzi, si dimostra irritato quando scopre la sua vera identità di agente dell'FBI.

All'aeroporto, scesa dal volo che la riporta da San Francisco, Catherine trova ad aspettarla il tenente di polizia che le comunica la morte del marito, ucciso da un veleno. La conclusione cui giunge la polizia è quella della colpevolezza di Alex, amante di Paul, cosa comprovata anche dalle foto ritrovate a casa sua, insieme a una bottiglia piena di veleno e al fatto che l'uomo era stato da lei il pomeriggio in cui poi è morto.

L'agente FBI viene arrestata e portata, in mezzo alla stampa impazzita dal caso, in carcere. Qui, prima di partire, viene a trovarla per l'ultima volta la sua avversaria. Ma si tratta d'una trappola: nel parlatorio appare prima Sara, la testimone di un altro omicidio della vedova nera, e poi lo stesso Paul che si è prestato a fingersi morto. Catherine viene arrestata, mentre Alex, completamente trasformata, esce dal carcere, finalmente liberata dalla sua ossessione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema