La montagna di cristallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La montagna di cristallo
Titolo originale The Glass Mountain
Lingua originale inglese
Paese di produzione Gran Bretagna, Italia
Anno 1949
Durata 98 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono
Rapporto 1,37 : 1
Genere sentimentale
Regia Henry Cass, Edoardo Anton
Soggetto Henry Cass, John Hunter, Joseph Janni
Sceneggiatura Henry Cass, John Hunter, Joseph Janni
Produttore John Sutro, Fred Zelnick, Joseph Janni (Victoria Film)
Casa di produzione Victoria Film (Productions) Ltd., Scalera Film
Distribuzione (Italia) Scalera (1950)
Fotografia William McLeod, Otello Martelli
Montaggio Lister Laurance
Musiche Nino Rota
Scenografia Terence Verity
Trucco Kenneth McKay
Interpreti e personaggi

La montagna di cristallo (The Glass Mountain) è un film del 1949 diretto da Henry Cass, Edoardo Anton.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Richard Wilder è un compositore inglese che sta lavorando a quella che potrebbe essere la sua più grande opera ma anche la fine del suo matrimonio. Durante la seconda guerra mondiale serviva come pilota della RAF e in un'azione di guerra il suo aereo è stato abbattuto sulle Dolomiti. Grazie alle cure di Alida, una ragazza che opera nella resistenza, si riprende molto presto e inizia con lei una relazione. Alida gli racconta una leggenda del posto secondo la quale il fantasma di una ragazza chiama il suo antico amore sulla montagna di Cristallo per poi farlo precipitare. Alla fine della guerra Richard torna dalla moglie Ann e inizia a lavorare su di un'opera che prende spunto proprio dalla leggenda che gli ha raccontato Alida ma con grande fatica. Decide di tornare in Italia dove ritrova Alida e riesce a completare l'opera. Alla prima di Venezia ottiene un grande successo ma adesso Richard deve scegliere tra la moglie Ann e la sua musa Alida.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu una co-produzione anglo-italiana, prodotto dalla Victoria Film (Productions) Ltd. e dall'italiana Scalera Film S.p.a..

Gli attori inglesi Michael Denison e Dulcie Gray erano sposati nella realtà e formavano una coppia molto affiatata sulle scene e molto apprezzata dal pubblico inglese. La parte finale con la rappresentazione dell'opera composta dal protagonista vede la partecipazione di autentici cantanti d'opera: Tito Gobbi e Elena Rizzieri.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Renown Pictures Corporation, uscì nelle sale cinematografiche britanniche il 9 marzo 1949[1]. Fu uno dei maggior successi dell'anno che venne riproposto nelle sale l'anno successivo e nel 1953.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IMDb release info

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema