L'uomo duplicato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo duplicato
Titolo originaleO homem duplicado
AutoreJosé Saramago
1ª ed. originale2002
Genereromanzo
Lingua originale portoghese

L'uomo duplicato è un romanzo dello scrittore portoghese José Saramago, pubblicato nel 2002 tradotto da Rita Desti in lingua italiana per la casa editrice Einaudi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista del romanzo è Tertuliano Máximo Afonso, un professore di storia nelle scuole medie piuttosto depresso anche per via di un matrimonio fallito alle spalle. Dietro consiglio di un proprio collega, noleggia un film dal titolo “Chi cerca trova”. Sarebbe stata una tranquilla serata, quella in cui Tertuliano Máximo Afonso decide di guardare la pellicola, se uno dei personaggi secondari non fosse interpretato da un uomo identico a lui. Il momento in cui il nostro professore si accorge di questa incredibile somiglianza, costituisce l’inizio di una ricerca per risalire all’identità del sosia. Così ha inizio la ricerca, sempre più inquietante, di quest'uomo misterioso, ricerca che sconvolgerà le vite di tutte le persone coinvolte. Ma se si pensa che questo particolarissimo romanzo racconti semplicemente l’iter perseguito da Tertuliano Máximo Afonso nella ricerca del proprio alter ego, si commette un errore, perché i veri problemi inizieranno quando i due si troveranno faccia a faccia…

Trasposizioni[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo è stato nel 2013 portato sul grande schermo dal regista Denis Villeneuve, col protagonista interpretato da Jake Gyllenhaal, col film Enemy, che oltre al titolo presenta alcune differenze col romanzo.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]