Koyoharu Gotōge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Koyoharu Gotōge (吾峠 呼世晴 Gotōge Koyoharu?; 5 maggio 1988) è una fumettista giapponese, nota per essere l'autrice di Demon Slayer - Kimetsu no yaiba.

Usa un alligatore che indossa occhiali da vista come avatar quando vengono fatti annunci riguardanti la sua opera[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 24 anni, ha partecipato al 70° Jump Treasure Newcomer Manga Awards nel 2013 con il one-shot Kagarigari (過狩り狩り?)[2][3]. A questo seguirono altri tre one-shot, Monju shirō kyōdai (文殊史郎兄弟?) pubblicato nel 2° numero di Jump NEXT! nel 2014, Rokkotsu-san (肋骨さん?) uscito sul numero 39 di Weekly Shōnen Jump sempre nel 2014 e Haeniwa no Zigzag (蠅庭のジグザグ?) pubblicato nel 21° numero di Weekly Shōnen Jump nel 2015[4].

Dopo che Haeniwa no Zigzag non è riuscito a diventare una serie serializzata, Tatsuhiko Katayama, il primo curatore editoriale di Gotōge, le ha suggerito di iniziare una serie con un "tema di facile comprensione"[5]. Il lavoro di debutto di Gotōge, Kagarigari, sarebbe diventato la base per Demon Slayer - Kimetsu no yaiba, con una bozza iniziale intitolata Kisatsu no nagare (鬼殺の流れ?), poiché aveva concetti come spade e demoni che sarebbero stati familiari al pubblico giapponese[5]. A causa del suo tono serio, della mancanza di comicità e della storia cupa, questa bozza non è stata accettata per la serializzazione[5]. Katayama ha chiesto a Gotōge di provare a scrivere un personaggio più brillante e normale nella stessa ambientazione[5]. Il titolo originale era Kisatsu no yaiba (鬼殺の刃?), ma credevano che il carattere "satsu" (? lett. "Uccidere")) nel titolo fosse troppo palese[5]. La parola "kimetsu" (鬼滅?) sembrava più facile da capire, e sebbene questa sia una parola inventata, Gotōge ha pensato che sarebbe stato interessante abbreviare il titolo della serie in quel modo, mentre la parola "yaiba" (? lett. "lama") si riferisce a una spada giapponese[5]. Demon Slayer - Kimetsu no yaiba è diventata presto una serie di successo. A febbraio 2021, la serie manga aveva oltre 150 milioni di copie in circolazione (comprese le copie digitali), rendendola una delle serie manga più vendute di tutti i tempi[6][7].

Nel febbraio 2021, Gotōge ha affermato che il suo prossimo progetto sarà una commedia romantica a tema fantascientifico[8].

Stile ed influenze[modifica | modifica wikitesto]

Gotōge ha affermato che il suo stile di disegno è stato influenzato da diverse opere, ovvero: Le bizzarre avventure di JoJo di Hirohiko Araki, Naruto di Masashi Kishimoto, Bleach di Tite Kubo e Gintama di Hideaki Sorachi[9][10][11].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2020, Gotōge ha ricevuto il 2° Premio Noma Publishing Culture di Kōdansha, che premia coloro che hanno contribuito a "reinventare l'editoria"[12]. Gotōge ha ricevuto il premio grazie alle vendite del franchise di Demon Slayer - Kimetsu no yaiba, che hanno dato impulso all'intero settore editoriale dal 2019 al 2020[12]. Nel febbraio 2021, Gotōge è stata inclusa nei "Phenoms" (Fenomeni), ovvero la lista annuale delle cento persone più influenti della rivista Time, rendendola la prima mangaka a ricevere tale onore[13][14]. Nel marzo 2021, Gotōge ha vinto il Newcomer Award nella categoria delle belle arti dei media dei premi del ministro dell'istruzione, della cultura, dello sport, della scienza e della tecnologia per le belle arti del 2020 per il manga Demon Slayer - Kimetsu no yaiba[15][16][17][18].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Kagarigari (過狩り狩り?) (2013), one-shot
  • Monju shirō kyōdai (文殊史郎兄弟?) (2014), one-shot pubblicato nel numero 2 di Jump NEXT!
  • Rokkotsu-san (肋骨さん?) (2014), one-shot pubblicato sul numero 39 di Weekly Shōnen Jump
  • Haeniwa no Zigzag (蠅庭のジグザグ?) (2015), one-shot pubblicato nel numero 21 di Weekly Shōnen Jump
  • Demon Slayer - Kimetsu no yaiba (鬼滅の刃 Kimetsu no yaiba?) (2016-2020)
  • Koyoharu Gotōge tanpenshū (吾峠呼世晴短編集 Gotōge Koyoharu tanpenshū?) (2019), raccolta dei quattro one-shot precedenti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Ahora sí: Comenzó la "batalla final" en el manga de Demon Slayer, in La Tercera, 10 febbraio 2020. URL consultato il 15 marzo 2021.
    «Este domingo, se publicó el número #193 del manga de Koyoharu Gotōge, conocida como Croc-sensei para los fans, debido a que se dibuja a si misma como un cocodrilo.».
  2. ^ (EN) Karen Ressler, Weekly Shonen Jump Launches 2 New Series in February, in Anime News Network, 31 gennaio 2016. URL consultato l'11 marzo 2021.
  3. ^ (JA) 2013年のJUMPトレジャー新人漫画賞, Shūeisha. URL consultato l'11 marzo 2021.
  4. ^ (JA) ジャンプで新鋭が描く心優しき少年の冒険譚、連載記念に過去の読切も公開, in Natalie, 15 febbraio 2016. URL consultato l'11 marzo 2021.
  5. ^ a b c d e f (EN) Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, su Manga Plus, Shūeisha. URL consultato il 14 marzo 2021.
  6. ^ (EN) Egan Loo, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Manga Tops 150 Million Copies in Circulation, in Anime News Network, 14 febbraio 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  7. ^ (JA) 「鬼滅の刃」累計1億5000万部を突破!3月には塗絵帳が2冊同時発売, in Natalie, 15 febbraio 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  8. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba Creator Koyoharu Gotouge Wants to Make Sci-Fi Romantic Comedy Next, in Anime News Network, 3 febbraio 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  9. ^ (JA) 『鬼滅の刃』完結?ジョジョ方式で続く?予想合戦が過熱 過去ジャンプ作品から展開考察, Oricon, 15 maggio 2020. URL consultato il 14 marzo 2021.
  10. ^ (JA) 『鬼滅の刃』大ブレイクの陰にあった、絶え間ない努力――初代担当編集が明かす誕生秘話, su News Livedoor, 5 febbraio 2020. URL consultato il 14 marzo 2021.
  11. ^ (EN) Matt Schley, Koyoharu Gotoge Reveals the Manga That Inspired Demon Slayer, su Otaku USA, 21 ottobre 2020. URL consultato il 14 marzo 2021.
  12. ^ a b (EN) Alex Mateo, Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba's Koyoharu Gotouge Wins Noma Publishing Culture Award, in Anime News Network, 2 novembre 2020. URL consultato il 14 marzo 2021.
  13. ^ (EN) Kat Moon, Koyoharu Gotouge, su Time, 17 febbraio 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  14. ^ (EN) Alex Mateo, Time Magazine Selects Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba's Koyoharu Gotouge on Time100 Next List, in Anime News Network, 17 febbraio 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  15. ^ Beatrice Villa, Demon Slayer – prestigioso premio culturale per Koyoharu Gotouge, in MangaForever, 6 marzo 2021. URL consultato il 6 marzo 2021.
  16. ^ (JA) 「巡り合わせていただいた御縁に感動」…「鬼滅」作者の吾峠呼世晴さん, in Yomiuri Shinbun, 3 marzo 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  17. ^ (JA) 「作品通した縁に感動」 漫画家の吾峠呼世晴さん、芸術選奨新人賞, in Jiji Press, 3 marzo 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  18. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Director Masaaki Yuasa, Demon Slayer's Gotouge Win Agency for Cultural Affairs' Media Arts Awards, in Anime News Network, 4 marzo 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN641146822140107380976 · ISNI (EN0000 0004 6360 5971 · LCCN (ENno2018090037 · BNF (FRcb17162318x (data) · NDL (ENJA001234347 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018090037