Juan Gabriel Vásquez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Juan Gabriel Vásquez nel 2016 al festival del libro di Hay-on-Wye

Juan Gabriel Vásquez (Bogotà, 1973) è uno scrittore colombiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Juan Gabriel Vásquez è nato nel 1973 a Bogotà dove vive e lavora[1].

Dopo una laurea in diritto all'Università del Rosario a Bogotà, ha continuato i suoi studi all'Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne per poi traferirsi un anno in Belgio e a Barcellona fino al 2012[2].

Considerato tra le voci più originali della letteratura latinoamericana moderna[3], è autore di sette romanzi, una raccolta di racconti e due saggi tra i quali una biografia di Joseph Conrad.

Con Il rumore delle cose che cadono ha vinto nel 2011 il Premio Alfaguara[4] e nel 2014 l'International IMPAC Dublin Literary Award[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Persona (1997)
  • Alina suplicante (1999)
  • Gli informatori (Los informantes, 2004), Milano, Ponte alle Grazie, 2009 ISBN 978-88-7928-950-4.
  • Storia segreta del Costaguana (Historia secreta de Costaguana, 2007), Milano, Ponte alle Grazie, 2008 ISBN 978-88-7928-951-1.
  • Il rumore delle cose che cadono (El ruido de las cosas al caer, 2011), Milano, Ponte alle Grazie, 2012 ISBN 978-88-6220-586-3.
  • Le reputazioni (Reputaciones, 2013), Milano, Feltrinelli, 2014 ISBN 978-88-07-03097-0.
  • La forma delle rovine (La forma de las ruinas, 2015), Milano, Feltrinelli, 2016 ISBN 978-88-07-03205-9.

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Los amantes de Todos los Santos (2001)
  • Canciones para el incendio, Alfaguara (2018)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Conrad: el hombre de ninguna parte (2004)
  • El arte de la distorsión (2009)
  • La venganza como prototipo legal alrededor de la Ilíada (2011)
  • Viajes con un mapa en blanco (2017)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Catalina Gómez, “Novels Arise Out of the Shortcomings of History”: An Interview with Juan Gabriel Vásquez, su loc.gov. URL consultato il 3 luglio 2020.
  2. ^ Profilo dello scrittore, su escritores.org. URL consultato il 15 agosto 2017.
  3. ^ L'arte di dubitare di Juan Gabriel Vásquez, su festivaletteratura.it, 10 settembre 2016. URL consultato il 15 agosto 2017.
  4. ^ (ES) Juan Gabriel Vásquez gana el Premio Alfaguara de Novela 2011, su revistaarcadia.com, 21 marzo 2011. URL consultato il 3 luglio 2020.
  5. ^ (EN) Alison Flood, Impac Dublin award goes to Juan Gabriel Vásquez, su theguardian.com, 12 giugno 2014. URL consultato il 15 agosto 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Karim Benmiloud (dir.), Juan Gabriel Vásquez : une archéologie du passé colombien récent, Rennes, Presses Universitaires de Rennes, 2017, 354 p. (ISBN : 978-2-7535-5519-8)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN102277914 · ISNI (EN0000 0000 7980 380X · SBN IT\ICCU\TO0V\610753 · Europeana agent/base/138234 · LCCN (ENno2001088845 · GND (DE140538933 · BNF (FRcb145913564 (data) · BNE (ESXX1619521 (data) · NLA (EN41031034 · NDL (ENJA001223853 · WorldCat Identities (ENlccn-no2001088845