Valeria Luiselli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valeria Luiselli nel 2014

Valeria Luiselli (Città del Messico, 16 agosto 1983) è una scrittrice messicana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Città del Messico nel 1983[1], vive a Brooklyn con il marito, lo scrittore Álvaro Enrigue[2].

Di origini italiane, ha vissuto negli Stati Uniti, in Costa Rica, nella Corea del Sud e in Sudafrica prima di far ritorno in Messico dove si è laureata in filosofia alla National Autonomous University[3]. In seguito si è trasferita a New York per studiare letterature comparate alla Columbia University[4].

È autrice di romanzi (Volti nella folla, La storia dei miei denti e Archivio dei bambini perduti) e di saggi (Carte false, Dimmi come va a finire), tutti tradotti in italiano.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Los ingrávidos, 2011 (Volti nella folla, trad. di Elisa Tramontin, La Nuova Frontiera, Roma, 2012)
  • Papeles Falsos, 2012 (Carte false, trad. di Elisa Tramontin, La Nuova Frontiera, Roma, 2013)
  • La historia de mis dientes, 2013 (La storia dei miei denti, trad. di Elisa Tramontin, La Nuova Frontiera, Roma, 2016)
  • Lost Children Archive, 2019 (Archivio dei bambini perduti, trad. di Tommaso Pincio, La Nuova Frontiera, Roma, 2019)
  • Desierto sonoro, 2019

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tell Me How It Ends: An Essay in 40 Questions, 2017 (Dimmi come va a finire, trad. di Monica Pareschi, La Nuova Frontiera, Roma, 2017)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda dell'autrice, su grantabooks.com. URL consultato il 31 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  2. ^ Valeria Luiselli: "Dimmi come sorridi e ti dirò chi davvero sei", su repubblica.it. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  3. ^ Author Bio, su litlovers.com.
  4. ^ Biografia della scrittrice, su webbiography.com. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  5. ^ Informazioni sul libro e sulla scrittrice, su dublinliteraryaward.ie. URL consultato il 26 marzo 2020.
  6. ^ 2018 American Book Award–Winning Author Valeria Luiselli to Read at Bard College, Tuesday, April 23, su bard.edu.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160575889 · ISNI (EN0000 0001 1959 1013 · LCCN (ENno2011082216 · GND (DE1032032987 · BNF (FRcb166081367 (data) · BNE (ESXX5029395 (data) · NDL (ENJA001339857 · WorldCat Identities (ENlccn-no2011082216