Jennifer Kent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jennifer Kent al Festival Paris Cinéma nel 2014

Jennifer Kent (Brisbane, 1969) è un'attrice, sceneggiatrice e regista australiana.

È nota soprattutto per il film horror del 2014 Babadook, che è stato il suo debutto come regista cinematografica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kent è nata a Brisbane, in Australia. Ha iniziato a scrivere storie all'età di sette anni. Come affermato dalla stessa Kent, da giovane ha scelto la recitazione «non essendo davvero consapevole, a quell'età, che le donne potessero dirigere film».[1] Nel 1991 si è diplomata nelle arti recitative presso il National Institute of Dramatic Art.[2]

Carriera da attrice[modifica | modifica wikitesto]

Kent ha iniziato la sua carriera da attrice lavorando principalmente in televisione. Ha fatto parte del cast principale della serie Murder Call, ideata da Hal McElroy, interpretando Constable Dee Suzeraine. È apparsa in alcuni episodi delle serie australiane All Saints, Polizia squadra soccorso e Above the Law e ha avuto un ruolo minore nel film Babe va in città. Inoltre ha insegnato recitazione per 13 anni, in instituzioni di spicco quali il National Institute of Dramatic Art e l'Australian Film Television and Radio School.[3]

Carriera da regista[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver perso interesse nella recitazione, Kent è stata ispirata dalla visione di Dancer in the Dark di Lars von Trier nel perseguire la carriera di regista. Ha scritto a von Trier, chiedendogli di studiare sotto di lui e spiegandogli la sua avversione all'idea di seguire corsi di cinema.[4] Nel 2002 von Trier le ha permesso di assisterlo come aiuto regista sul set del film Dogville.[5]

Nel 2005 ha diretto Monster, cortometraggio che è stato proiettato in oltre 50 festival nel mondo,[3] mentre nel 2006 ha girato un episodio di Two Twisted, una serie televisiva australiana ispirata ad Ai confini della realtà.[3]

Nel 2014 ha adattato il cortometraggio Monster in un lungometraggio intitolato Babadook, interpretato dall'attrice Essie Davis, che aveva conosciuto a scuola di recitazione.[6] Dopo essere stato proiettato in anteprima al Sundance Film Festival nel 2014 nella sezione "Midnight",[7] il film è stato distribuito negli Stati Uniti da IFC Films.[2][8] Badadook è stato acclamato dalla critica ed è stato un successo al botteghino, incassando più del doppio delle sue spese di produzione.[9][10]

In merito alla scarsità di donne regista nel cinema horror, Kent ha dichiarato alla stampa: «La cosa cambierà, come tutto al mondo. Le donne amano guardare film spaventosi. È stato dimostrato, e i dati demografici mostrano metà uomini e metà donne. E noi sappiamo cos'è la paura. Non è una tematica che non sappiamo esplorare».[11]

Carriera da scrittrice[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 2014 Kent ha annunciato che, vista la grande richiesta, nel 2015 sarebbe stato pubblicato in edizione limitata il libro animato Mister Babadook ispirato a quello che compare nel film Babadook. Il libro è stato scritto da Kent in collaborazione con l'illustratore Alex Juhasz, e ha venduto tutte le 6200 copie che sono state stampate.[5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Monster, regia di Jennifer Kent - cortometraggio (2005)
  • Babadook (The Babadook), regia di Jennifer Kent (2014)
  • Dook Stole Christmas, regia di Jennifer Kent - cortometraggio (2014)
  • The Nightingale (2018)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 - ADG Award
    • Miglior regista di un lungometraggio per Babadook
  • 2014 - DFCS Awards
    • Candidata per la miglior rivelazione per Babadook
  • 2014 - CFCA Awards
    • Candidata come regista più promettente per Babadook
  • 2015 - AACTA Awards
    • Miglior regista per Babadook
    • Miglior sceneggiatura originale per Babadook
  • 2015 - AFCA Awards
    • Miglior regista per Babadook
    • Candidata per la miglior sceneggiatura originale per Babadook
  • 2015 - FCCA Award
    • Miglior sceneggiatura per Babadook
    • Candidata per la miglior regia per Babadook

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ed Gibbs, The Babadook: 'I was screaming all day', The Guardian. URL consultato il 7 aprile 2015.
  2. ^ a b (EN) John Lui, Director Jennifer Kent's debut feature The Babadook is a horror movie without gore or cheap screams, Straights Times. URL consultato il 7 aprile 2015.
  3. ^ a b c (EN) Jennifer Kent, EICAR International. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2015).
  4. ^ (EN) Paul MacInnes, The Babadook: 'I wanted to talk about the need to face darkness in ourselves', The Guardian, 18 ottobre 2014. URL consultato il 21 novembre 2014.
  5. ^ a b (EN) The Babadook - Official Site, thebabadook.com. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2015).
  6. ^ Ryan Lambie, Jennifer Kent interview: directing The Babadook, su denofgeek.com. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  7. ^ (EN) Eden Caceda, Two Aussie Features Selected for Sundance, Filmink. URL consultato il 22 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2015).
  8. ^ (EN) Parental descent: Jennifer Kent's The Babadook is a spooky tale of a mother in crisis, Film Journal International. URL consultato il 7 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2015).
  9. ^ (EN) Ben Child, The Babadook is the scariest film I've ever seen, says Exorcist director, su The Guardian. URL consultato il 7 aprile 2015.
  10. ^ (EN) The Babadook, Box Office Mojo. URL consultato il 7 aprile 2015.
  11. ^ (EN) Michael O'Sullian, 'Babadook' director Jennifer Kent talks about women making horror movies, Washington Post. URL consultato il 7 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN120895891 · GND (DE14129549X · WorldCat Identities (ENviaf-120895891