Jasminum officinale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gelsomino comune
Jasminum officinale - Bot. Mag. 31, 1787.jpg
Illustrazione botanica del Jasminum officinale
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Scrophulariales
Famiglia Oleaceae
Genere Jasminum
L.
Specie J. officinale
Classificazione APG
Ordine Lamiales
Famiglia Oleaceae
Nomenclatura binomiale
Jasminum officinale
L., 1753

Il gelsomino comune (Jasminum officinale L., 1753) è una specie di gelsomino autoctona del Caucaso e di altre zone come il nord dell'Iran, Afghanistan, Pakistan, Himalaya, Tagikistan, India, Nepal e Cina occidentale (Guizhou, Sichuan, Xizang, Yunnan). È ampiamente coltivata varie parti del mondo ed è naturalizzata in Francia, Italia, Portogallo, Romania, Algeria, Florida e Indie Occidentali.[1]

Conosciuto anche come gelsomino bianco, fiorisce a fine primavera e in estate con fiori bianchi piccoli e profumati, caratteristiche che lo rendono molto apprezzato dai giardinieri. È il fiore nazionale del Pakistan.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una rampicante vigorosa e decidua con foglie color verde chiaro, composte da cinque foglie allungate, dotate di apici appuntiti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RHS A-Z encyclopedia of garden plants, United Kingdom, Dorling Kindersley, 2008, pp. 1136, ISBN 1-4053-3296-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica