Istituto statale d'arte di Firenze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gipsoteca dell'Istituto statale d'arte di Firenze, oggi Liceo artistico statale di Porta Romana
Istituto d'arte, gipsoteca 01 (leoni della loggia dei lanzi).JPG
La gipsoteca
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Firenze
Indirizzo Piazzale di Porta Romana, 9
Caratteristiche
Tipo Arte
Sito web

Coordinate: 43°45′35.04″N 11°14′45.83″E / 43.759733°N 11.246064°E43.759733; 11.246064

L'Istituto statale d'arte di Firenze (oggi "Liceo artistico statale di Porta Romana") è nato nel 1869 come scuola d'intaglio, trasformata nel 1880 in scuola professionale per le arti decorative ed industriali e nel 1919 in regio istituto artistico industriale. Dal 1924, l'Istituto si trova nei locali che ospitavano le scuderie reali della reggia di palazzo Pitti,[1] appena fuori da Porta Romana, al centro di un parco che confina con il giardino di Boboli. All'interno della scuola è stato collocato il museo dei gessi detto gipsoteca.

La gipsoteca[modifica | modifica wikitesto]

Nella gipsoteca, che significa raccolta di statue in gesso, sono stati raccolti nel tempo i calchi, in gesso appunto, di importanti capolavori scultorei a partire dal Trecento fino al Novecento.

I gessi sono più di 3.000, alcuni di dimensioni ragguardevoli, e danno l'opportunità di avere una straordinaria panoramica della storia della scultura europea. Uno dei nuclei più suggestivi è rappresentato dalle opere di Donatello. Alcuni provengono dall'Accademia di belle arti e dal suo museo, come una parte dei gessi michelangioleschi o il "Colosso", cioè la copia di uno dei due Dioscuri della fontana del Quirinale a Roma, che ancora oggi lega il suo nome alla "sala del Colosso" nella galleria dell'Accademia.

La gipsoteca è stata restaurata dalla Provincia di Firenze con il contributo dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze e il ricollocamento dei gessi non è ancora stato concluso.

Periodicamente vengono organizzate mostre temporanee su svariati argomenti, soprattutto legati alle arti tra Otto e Novecento.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate all'Istituto[modifica | modifica wikitesto]

Numerosi sono gli artisti che hanno studiato o insegnato nell'Istituto statale d'arte di Porta Romana (o nella precedente "Scuola di arti decorative di Santa Croce"). Tra questi è possibile citare:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si veda: Storia dell'Istituto d'Arte di Firenze (1869-1989), a cura di Vittorio Cappelli e Simonetta Soldani, Leo S. Olschki, Firenze 1994. Una sintetica scheda informativa è in: Osservatorio mestieri d'arte - Liceo artistico statale di Porta Romana, Firenze
  2. ^ Storia - Liceo Artistico Statale Porta Romana e Sesto Fiorentino, su artisticoportaromanafirenze.gov.it. URL consultato il 18 agosto 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]