Invizimals

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Invizimals
Invizimals.png
Sviluppo Novarama
Pubblicazione Sony Computer Entertainment
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 12 ottobre 2010[1]
Zona PAL 13 novembre 2009
Genere Azione
Piattaforma PlayStation Portable, PlayStation 3, PlayStation Vita
Supporto Universal Media Disc, Download digitale
Fascia di età ESRB: E10+
PEGI: 7
Seguito da Invizimals: Le creature ombra

Invizimals è un videogioco d'azione sviluppato da Novarama e pubblicato da SCE. Il gioco utilizza la tecnologia della GO!Cam per vedere delle creature altrimenti invisibili all'occhio umano.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del gioco si incontrerà un esperto della Sony di Tokyo, Kenichi Nakamura (chiamato nel seguito del gioco Keni). Durante il gioco bisognerà aiutare Keni a catturare tutti gli Invizimals. Per prendere gli Invizimals bisogna andare in parti del mondo che si adeguano alle loro ambientazione (come il Polo Nord per Icelion). Una volta che il giocatore avrà catturato e addomesticato il suo primo Invizimals, Keni gli chiederà di andare in America da un suo collega: il dottor Bob Dawson (che ha aiutato Keni a comprendere il comportamento degli Invizimals). Dawson spiegherà al giocatore come si comportano gli Invizimals e cosa più importante che sono fatti di energia, più precisamente di scintille d'onda. Più avanti Keni partirà per Mumbai, su richiesta del suo capo, per collaborare con degli scienziati sullo studio degli Invizimals; intanto invita il giocatore a provare il primo torneo Invizimals di Tokyo, sulla cui cima c'è Akira, un ragazzo le cui continue vittorie gli hanno fatto perdere la testa; ciò nonostante il giocatore batterà lui e il suo Bearserker. Arrivato a Mumbai il giocatore incontra Jazmin Nayar (una vecchia amica di Keni), che lo informa che Keni è stato arrestato dalla polizia e che il centro di ricerca di Tokyo è stato sabotato da un pirata informatico. Fortunatamente Keni viene liberato da Sebastian Campbell (un miliardario inglese, vecchio compagno del capo di Keni, esperto in mitologia e crede che gli Invizimals siano legati ad essa). Per far continuare le ricerche in segreto Campbell porta Keni e Jazmin nel suo castello in Inghilterra; tra l'altro, tramite degli agganci, Campbell scopre il nome del pirata informatico: Axel Kaminsky, che vuole usare gli Invizimals come nuove armi per conto del suo cliente. A causa però della sbadataggine di Keni (che voleva usare l'impianto del castello per trovare gli Invizimals) il castello rimane senza corrente, e durante la notte Kaminsky li cattura, ma grazie a Keni Jazmin si salverà e portata in un'area segreta. Più avanti, in Egitto, Campbell scopre in una tomba antica che il dio Ra era un Invizimal e decifra una profezia, la quale cita "l'illuminato", colui che controlla la luce e quindi gli Invizimals (infatti gli Invizimals sono composti da scintille, e quindi da luce); arriva alla conclusione che probabilmente è il giocatore ad essere l'illuminato, dato che ha catturato molti Invizimals. Più tardi Kaminski proporrà uno scambio: portargli i più forti Invizimals in cambio della libertà di Keni. Nel frattempo Dawson è nel suo studio distrutto e saccheggiato da Axel e viene raggiunto anche da Jazmin. Insieme scopriranno che Kaminsky è il vero campione del torneo di Tokyo, avendo usato Akyra come copertura, e che forse vuole tradire persino il suo cliente. Arrivati al Nido della Vipera, il nascondiglio del pirata informatico, questi rifiuterà di liberare Keni e lo si dovrà affrontare insieme al suo Thunderwulfe mutato. Una volta sconfitto Axel arriverà Campbell, che rimprovera il pirata informatico per averlo deluso: si scopre quindi che è Campbell stesso ad essere dietro le malefatte di Kaminski e aveva fatto il doppio gioco solo per far fare il lavoro sporco (ovvero catturare gli Invizimals) al giocatore. A questo punto si dovrà affrontare Campbell e il suo Bratbat mutato. Alla fine Keni lotta contro Campbell per impedirgli di fuggire, ma quando l'uomo prende la sua PSP da essa si sprigiona un'energia che, apparentemente, lo vaporizza. L'avventura finisce con Dawson, Jazmin e Keni che ringraziano il giocatore per averli aiutati. O meglio non ancora: Jazmin, infatti, racconterà che nello Sri Lanka è stato avvistato un Invizimal raro: un Tigershark, l'Invizimal più ricercato da tutti i giocatori.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Kenichi (Keni) Nakamura

Kenichi (per gli amici Keni) è uno scienziato che lavora nel centro di ricerca della Sony di Tokyo. Durante le ricerche per lo sviluppo della GO!Cam per la PSP riesce a scoprire delle creature invisibili che chiama Invizimals. Il primo Invizimal che ha scoperto è Stingwing e da all'ora è diventato il suo compagno Invizimal. La sua PSP è nera.

Jazmin Nayar

Jazmin è una vecchia amica di Keni. Da quando Keni ha scoperto gli Invizimals è diventata un'esperta cacciatrice, e aiuta Keni ogni volta che ne ha bisogno. La sua PSP è rosa.

Bob Dawson

Il professor Dawson è un grande scienziato. Quando Keni ha scoperto gli Invizimals Dawson lo ha aiutato a comprendere il loro comportamento. Il suo Invizimal è Firecracker. La sua PSP è nera.

Sebastian Campbell

Campbell è un miliardario inglese, discendente di una nobile famiglia, ed è stato un vecchio amico del capo di Keni. Rimane affascinato dagli Invizimals e riesce subito a comprendere che sono delle creature mitologiche; purtroppo è divenuto un megalomane che vuole utilizzare gli Invizimals per dominare il mondo. Il suo Invizimal è Bratbat. La sua PSP è nera.

Axel Kaminsky

Axel è un mercenario (probabilmente di origine russa) e un pirata informatico, che diviene il braccio destro di Campbell per i suoi loschi piani. Viene incaricato da Campbell di trasformare gli Invizimals in armi biologiche. Il suo Invizimal è Tunderwulfe. La sua PSP è nera.


Invizimals[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Invizimals (creatura).

Ecco la liste delle 82 creature.

Lista creature (49 base & 82 totali)
  1. Stingwing [PUP, COLT, MAX]
  2. Mobula [PUP, COLT, MAX]
  3. Porcupain [PUP, COLT, MAX]
  4. Toxitoad [PUP, COLT, MAX]
  5. Jetcrab [PUP, COLT, MAX]
  6. Flameclaw [PUP, COLT, MAX]
  7. Ironbug [PUP, COLT, MAX]
  8. Zaphyra [PUP, COLT, MAX]
  9. Snapper [PUP, COLT, MAX]
  10. Hilltopper [PUP, COLT, MAX]
  11. Icelion [PUP, COLT, MAX]
  12. Chop Chop [PUP, COLT, MAX]
  13. Skytalon [PUP, COLT, MAX]
  14. Scalinha [PUP, COLT, MAX]
  15. Metalmutt [PUP, COLT, MAX]
  16. Furmin [PUP, COLT, MAX]
  17. Beatwidow [PUP, COLT, MAX]
  18. Rattleraptor [PUP, COLT, MAX]
  19. Bandolero [PUP, COLT, MAX]
  20. Siren [PUP, COLT, MAX]
  21. Skysaur [PUP, COLT, MAX]
  22. Bearserker [PUP, COLT, MAX]
  23. Vipera [PUP, COLT, MAX]
  24. Moonhowler [PUP, COLT, MAX]
  25. Bullhorn [PUP, COLT, MAX]
  26. Salmah [PUP, COLT, MAX]
  27. Bongorilla [PUP, COLT, MAX]
  28. Roarhide [PUP, COLT, MAX]
  29. Tusker [PUP, COLT, MAX]
  30. Tunderwulfe [PUP, COLT, MAX]
  31. Kraken [PUP, COLT, MAX]
  32. Firecracker [PUP, COLT, MAX]
  33. Bratbat [PUP, COLT, MAX]
  34. Phalamos [PUP, COLT, MAX]
  35. Moby [PUP, COLT, MAX]
  36. Tigershark [PUP, COLT, MAX]
  37. Boneshell [PUP, COLT, MAX]
  38. Ice Dragon [MAX]
  39. Ocean Dragon [MAX]
  40. Jungle Dragon [MAX]
  41. Fire Dragon [MAX]
  42. Rock Dragon [MAX]
  43. Desert Dragon [MAX]
  44. Nessie [MAX]
  45. Uberjackal [MAX]
  46. Skeletail [MAX]
  47. Flamigerodon [MAX]
  48. Scissorbeak [MAX]
  49. Venomweb [MAX]

Serie TV[modifica | modifica sorgente]

Dal dicembre 2014 andrà in onda nelle televisioni di tutto il mondo la serie tv animata degli Invizimals che permetterà agli spettatori di sbloccare contenuti esclusivi sui videogiochi della saga. In Italia andrà in onda su K2.[3]

EPISODI[modifica | modifica sorgente]

Gli episodi di "invizimals" sono solo 2 speciali (per ora)

1 L'ALLEANZA

2 INCONTRO FRA DUE DIMENSIONI

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) InviZimals Games Games & Media, PlayStation.com.
  2. ^ (EN) Michael McWhertor, Eyes On With Invizimals: When Pokemon Meets Ghostbusters, Kotaku, 4 giugno 2009. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  3. ^ Gli Invizimals approdano in tv

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]