Intrepid Sea-Air-Space Museum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista della prua della USS Intrepid.

L'Intrepid Sea-Air-Space Museum è un museo di storia marittima e militare costituito da una collezione di navi museo a New York City. Si trova al Pier 86 sulla 46th Street, nella West Side di Manhattan. Fanno parte del museo la portaerei della seconda guerra mondiale USS Intrepid CV-11, il sottomarino USS Growler SSG-577, un Concorde, un ricognitore supersonico Lockheed A-12 e, a partire dal 2012, lo Space Shuttle Enterprise. Il museo funge da base per l'annuale Fleet Week, la settimana della flotta.

Fondato nel 1982, il museo rimase chiuso dal 2006 per i successivi due anni a causa del rinnovamento dell'Intrepid e delle strutture. Esso ha poi riaperto al pubblico l'8 novembre 2008, con William White come suo presidente.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Vista aerea della USS Intrepid.

Il museo aprì nel 1982 al Pier 86 sull'iniziativa del filantropo Zachary Fisher e del giornalista Michael Stern per salvare l'Intrepid dalla rottamazione nel 1978[1]. L'Intrepid divenne parte del patrimonio storico nazionale nel 1986[2].

Nel settembre 2001, l'Intrepid servì come quartier generale temporaneo per l'FBI quando iniziarono le indagini sugli attentati terroristici dell'11 settembre.

Rinnovamento 2006-2008[modifica | modifica sorgente]

Il 1º ottobre 2006, l'Intrepid chiuse per riparazioni e rinnovamento assieme al suo molo. L'Intrepid fu spostata dall'Hudson verso The Peninsula a Bayonne Harbor, New Jersey per il restauro.

Lo spostamento fu ritardato il 6 novembre 2006, quando le eliche della nave si bloccarono nel fango dell'Hudson. Un secondo tentativo, questa volta riuscito, fu effettuato il 5 dicembre 2006. La portaerei fu quindi portata fino a Staten Island, dove le strutture del museo furono aggiornate ed ingrandite prima di ritornare al loro molo a Manhattan.

La portaerei fu riportata al suo posto nell'Hudson il 2 ottobre 2008 e riaprì al pubblico l'8 novembre dello stesso anno. Nuovi aeroplani furono esposti sul ponte e negli hangar e il Concorde fu spostato in uno spazio espositivo sul molo.[3]

Intrepid Museum Panorama.jpg

Magnify-clip.png
L'Intrepid con il Growler in basso a sinistra durante la Fleet Week del 2010

Lo Space Shuttle Enterprise[modifica | modifica sorgente]

Il 12 dicembre 2011 fu officialmente annunciato che l'Enterprise era stato assegnato all'Intrepid Sea-Air-Space Museum. Il 27 aprile 2012 la navicella arrivò a New York, atterrando all'Aeroporto Internazionale John F. Kennedy, trasportata da un Boeing 747.[4] Successivamente, con l'ausilio di una chiatta, il veicolo spaziale è stato spostato al museo[5] ed è ora visitabile in un apposito padiglione posizionato a poppa della portaerei.[6]

lo Shuttle Enterprise viene posizionato sul ponte di decollo dell' Intrepid

Oggetti in mostra[modifica | modifica sorgente]

Il ponte di volo dell'Intrepid
L'USS Growler
L'F-14 Tomcat esposto sul ponte dell'Intrepid
USAF
US Navy
US Marine Corps
US Army
US Coast Guard
NASA
Il Concorde delle British Airways G-BOAD visto dal ponte di volo dell'Intrepid
Velivoli stranieri
Altre attrazioni
  • Exploreum, una sala interattiva progettata per descrivere a bambini ed adolescenti la vita su di una portaerei.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Saxon, Wolfgang. Zachary Fisher, 88, Dies; Helped Alter New York Skyline. 5 giugno 1999. New York Times. URL visitato l'8 novembre 2008.
  2. ^ (EN) USS Intrepid CV 11. United States Navy. URL visitato l'8 novembre 2008.
  3. ^ Pyle, Richard, "Aircraft carrier survived wars, years of decay", Associated Press (dal Washington Times del 30 settembre 2008, pag. 10).
  4. ^ Intrepid Museum 2013 events
  5. ^ Intrepid Museum 2013 events
  6. ^ Intrepid Museum 2013 events

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 40°45′53.4″N 74°00′02.75″W / 40.764832°N 74.000763°W40.764832; -74.000763