Interno di un convento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Interno di un convento
Titolo originaleInterieur d'un couvent
Paese di produzioneItalia
Anno1978
Durata95 min
Genereerotico
RegiaWalerian Borowczyk
ProduttoreGiuseppe Vezzani
Casa di produzioneTrust International Films S.p.A.
FotografiaLuciano Tovoli
MontaggioWalerian Borowczyk
Effetti specialiGiulio Molinari
MusicheSergio Montori
ScenografiaLuciano Spadoni
CostumiMaria Laura Zampacavallo
TruccoFranco Rufini
Interpreti e personaggi

Interno di un convento è un film erotico del 1978 diretto da Walerian Borowczyk.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un convento situato in una regione centrale dell'Italia abitano delle suore molto giovani: una è la nipote del vescovo del luogo. Esse sono intensamente lussuriose e nonostante la badessa tenti in tutti i modi d'impedirlo, le religiose non intendono ragioni: vogliono fare sì che il vizio e le tentazioni della carne entrino in convento. Ci riescono soggiogando un uomo che dà il via a un'ininterrotta catena di situazioni incresciose e a dir poco scandalose. Inoltre accade che durante una notte, inspiegabilmente, la porta del convento si apre e così una suora si dà alla fuga. Il caso si fa sempre più misterioso con la morte della badessa e di due consorelle, suor Clara e suor Martina, avvelenate per sbaglio.

Il film[modifica | modifica wikitesto]

Il film è liberamente ispirato alle Passeggiate romane (Promenades romanes, 1829) di Stendhal. Si tratta di una pellicola che accoglie in pieno lo sfogo erotico del regista. Infatti Borowczyk si pasce con i divieti ecclesiastici e con le cose che non si dovrebbero ricercare.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito in home video in diverse edizioni: la più comune è quella appartenente alla collana I classici proibiti , film erotici venduti allegati assieme al periodico L'espresso. Questa versione, della durata di soli 84 minuti, ha subito numerosi tagli rispetto all'opera originale dell'artista polacco. Un'altra edizione è quella restaurata e proposta da Raro Video - Visioni Underground: tale pellicola, presentata da Gianluca Curti, è ricca di contenuti speciali, e soprattutto non è censurata (la durata è di 91 minuti).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]