Inno dei lavoratori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Inno dei lavoratori
Artistavari
Autore/iFilippo Turati (testi), Zenone Mattei (musica)
Generepolitico
Data1886
Campione audio

L'Inno dei lavoratori (in origine, Il canto dei lavoratori, conosciuto anche come Inno del Partito Operaio Italiano) è un canto operaio composto e musicato in Italia nella primavera del 1886.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu Filippo Turati, su sollecitazione di Costantino Lazzari, a comporre le quartine di ottonari del testo, che fu pubblicato su "La Farfalla", e, subito dopo, il 20 marzo, su "Il Fascio Operaio", organo del Partito Operaio Italiano. Il suo debutto era previsto durante una manifestazione da tenersi il 28 marzo 1886, che fu invece vietata dal governo Depretis. La prima esecuzione pubblica ebbe luogo a Milano il 27 marzo 1886, nel salone del Consolato operaio in via Campo Lodigiano, ad opera della Corale Gaetano Donizetti. La partitura originale dell'"Inno dei Lavoratori", depositata a termini di legge dalla Carish Editori, è custodita dai pronipoti Roberto Mattei ed Elena Matilde Gigante-Mattei e reca, sul frontespizio, la dicitura: parole di Filippo Turati, musica di Zenone Mattei, riduzione di Tino Pelosi.

L'inno fu spesso accusato di incitare all'odio di classe[1].


Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • "La Farfalla", n. 10, 7 marzo 1886, Milano.
  • "Il Fascio Operaio", a. IV, n. 118, 20 e 21 marzo 1886, Milano.
  • Il Canto dei Lavoratori. Inno del Partito Operaio Italiano, Poesia di Filippo Turati, tipografia Fantuzzi, Milano, 1889, con musica, 4 c., [16°].
  • Inno dei lavoratori, partitura 20140, Copyright MCMXLV by Carish S.A., deposta a termini di legge, parole di Filippo Turati, musica di Zenone Mattei, riduzione di Tino Pelosi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «Filippo Turati», in AA.VV., La poesia scapigliata, B.U.R. - Biblioteca Universale Rizzoli, 2007 ISBN 978-8858-61404-4

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Bonifazi, Gianni Salvarani, Dalla parte dei lavoratori. Storia del movimento sindacale italiano, Volume I, FrancoAngeli, 1976, p. 145

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]