Il fronte del silenzio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il fronte del silenzio
Il fronte del silenzio.png
Richard Basehart e Richard Widmark in una scena del film
Titolo originaleTime Limit
Lingua originaleinglese, coreano
Paese di produzioneUSA
Anno1957
Durata96 min.
Generedrammatico
RegiaKarl Malden
SoggettoHenry Denker, Ralph Berkey
SceneggiaturaHenry Denker
ProduttoreWilliam Reynolds, Richard Widmark
FotografiaSam Leavitt
MontaggioWilliam Reynolds, Aaron Stell
MusicheFred Steiner
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il fronte del silenzio (Time Limit) è un film del 1957 diretto da Karl Malden.

Tratto da un dramma di Henry Denker e Ralph Berkey, è l'unica regia dell'attore statunitense che appare, non accreditato, nel ruolo di un prigioniero.

Richard Basehart, coprotagonista nel film, fu nominato ai BAFTA al miglior attore non protagonista nel 1958.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

USA: il maggiore Harry Cargill è processato per alto tradimento, rischiando la corte marziale, con l'accusa di aver collaborato con il nemico durante la guerra di Corea: il maggiore era stato catturato con la sua unità, e durante la prigionia aveva firmato un documento e rivelato informazioni militari. La difesa del colonnello William Edwards mostra che dietro la storia vi sono altri interessi e pressioni, legati alla morte di un soldato nello stesso campo di prigionia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema