I nipoti di Paperino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I nipoti di Paperino
I nipoti di Paperino.png
Titolo originaleDonald's Nephews
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1938
Durata8 min
Rapporto1,37:1
Genereanimazione, commedia
RegiaJack King
SceneggiaturaCarl Barks, Dana Coty, Jack Hannah e Harry Reeves
ProduttoreWalt Disney
Casa di produzioneWalt Disney Productions
Distribuzione in italianoRKO Radio Pictures
MusicheOliver Wallace
ScenografiaJim Carmichael e Charles Payzant
AnimatoriPaul Allen, Johnny Cannon, Chuck Couch, Andy Engman, Jack Hannah, Jack King, Ed Love, Stan Quackenbush, Wolfgang Reitherman, Don Towsley, Don Williams, Bernard Wolf e Cornett Wood
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

I nipoti di Paperino (Donald's Nephews) è un film del 1938 diretto da Jack King. È un cortometraggio animato della serie Donald Duck, prodotto dalla Walt Disney Productions e uscito negli Stati Uniti il 15 aprile 1938, distribuito dalla RKO Radio Pictures. Questo cartone è la prima apparizione animata di Qui, Quo e Qua.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Paperino riceve una cartolina di sua sorella, Della Duck, che dice che i suoi tre "angelici" ragazzi, Qui, Quo e Qua, vengono a fargli visita. In un primo momento Paperino è entusiasta di vedere i suoi nipoti, ma ben presto i ragazzi iniziano a giocare a croquet dentro casa su dei tricicli, rompendo diversi oggetti e facendo cadere vicino a Paperino un libro dal titolo L'educazione del bimbo. Paperino apre il libro e legge che la musica può calmare anche i bambini selvaggi. Si mette così a suonare al pianoforte Pop Goes the Weasel, ma viene varie volte infastidito da Qui, Quo e Qua, che finiscono con litigare. Paperino sfoglia quindi il libro, dove trova scritto che quando i bambini litigano possono solo aver fame. Prende perciò dalla tavola un tacchino e lo mostra ai nipotini, i quali si mettono a litigare anche in questo frangente. Paperino ordina ai suoi nipoti di stare fermi mentre lui dice una preghiera, ma subito dopo uno di loro gli morde la mano. Il papero legge sul libro che, se tutti i suggerimenti falliscono, di suscitare la loro simpatia. Mentre finge di piangere, un nipotino lo consola; gli altri due nel frattempo farciscono una fetta di torta con della senape piccante, per poi darla al loro zio. A Paperino va letteralmente a fuoco la gola e i ragazzi gli gettano acqua in continuazione, per poi andarsene con i loro tricicli, lasciandolo con la casa quasi distrutta. Paperino butta l'occhio su una pagina che recita: "Dopo tutto, i bambini sono angeli senza ali". Leggendo ciò, si arrabbia talmente tanto da strappare il libro in mille pezzi.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

VHS[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio è incluso nel diciassettesimo volume della serie di VHS VideoParade, uscito nel maggio 1994. È stato incluso inoltre all'interno dello speciale in VHS I capolavori di Paperino, senza i titoli di testa e di coda, uscito a febbraio 1998.

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio è incluso nel DVD Walt Disney Treasures: Semplicemente Paperino - Vol. 1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Disney Shorts - Huey, Dewey and Louie, su disneyshorts.org, Patrick Malone. URL consultato il 24 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2011).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]