Hedmark

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hedmark
contea
Hedmark fylke
Hedmark – Stemma
Localizzazione
StatoNorvegia Norvegia
RegioneØstlandet
Amministrazione
CapoluogoHamar
SindacoDag Rønning (Sp)
Territorio
Coordinate
del capoluogo
60°50′N 11°40′E / 60.833333°N 11.666667°E60.833333; 11.666667 (Hedmark)Coordinate: 60°50′N 11°40′E / 60.833333°N 11.666667°E60.833333; 11.666667 (Hedmark)
Superficie27 399,72 km²
Abitanti192 680 (2011)
Densità7,03 ab./km²
Comuni22
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2NO-04
Cartografia
Hedmark – Localizzazione
Sito istituzionale

La contea di Hedmark (norvegese: Hedmark fylke) è una contea norvegese situata nel sud-est del paese. Confina con le contee di Sør-Trøndelag, Oppland e Akershus. La sua capitale è Hamar. Ha anche una frontiera comune con le contee svedesi di Dalarna et Värmland. è composta da cinque distretti: Hedmarken, Solør, Vinger, Østerdalen e Odalen. L'Hedmark costituisce la parte nord-orientale della regione dell'Østlandet e il sud est del paese. Include gran parte della frontiera con la Svezia e vi si trovano molte città celebri per il loro patrimonio storico: Hamar, Kongsvinger, Elverum e Tynset. Insieme all'Oppland, è la sola contea sbocco sul mare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Hedmark deriva dal norreno Heiðmǫrk, "Bosco della palude", e indicava la regione tra Hamar ed Elverum.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Preistoria ed età del ferro[modifica | modifica wikitesto]

In quasi tutta la contea sono stati trovati insediamenti e sepolture dell'età della pietra, e a Ringsaker è avvenuto il più antico rinvenimento dell'età del bronzo in Norvegia. Vi sono reperti anche dell'età del ferro e molti d'era vichinga, mentre sembrano totalmente assenti reperti d'età merovingia: infatti sembra che fino al VIII secolo l'Østerdalen fosse popolato quasi interamente da Sami.

Età vichinga e medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Tra 300 e 800 il distretto di Solør fu un importante regno. Nel VI secolo a Åker gård, vicino Hamar, si sviluppò un insediamento proto-urbano dotato di un mercato, di un'assemblea (þing) e templi.Attorno al 1050 qui furono coniate le prime monete. Nel 1152 Hamar divenne sede di un vescovo e la zona crebbe di importanza. La Peste nera a metà XIV secolo comportò il declino della contea e decimò la popolazione. Poco prima della Riforma, Hamar perdette il suo diritto di avere un mercato e nel 1536, per opera della Riforma, la sede del vescovo scomparve.

Seconda guerra mondialeed età contemporanea[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 1940 presso Midtskogen e Kongsvinger ebbero luogo alcune battaglie tra tedeschi e norvegesei. Nello stesso mese, bombardiere nazisti distrussero la città di Elverum, dove il re, il principe ereditario e tutto il governo si erano rifugiati. La contea, nel 1994, ha ospitato i Giochi olimpici di Lillehammer.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il Glomma, il fiume più lungo di Norvegia, scorre da nord a sud per tutta la contea.

Mappa fisica di Hedmark

I laghi più importanti sono il Femunden e il Mjøsa. È, con l'Oppland, la sola contea a non avere una costa.

L'Hedmark è una delle contee meno urbanizzate della Norvegia, in quanto la metà dei suoi abitanti vivono in ambito rurale. La popolazione si concentra principalmente nella ricca zona agricola del sud-est.

Le grandi foreste dell'Hedmark consentono lo sviluppo della silvicoltura norvegese: il legname tagliato è immesso nel fiume Glomma la cui corrente lo porta fino al mare.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Nella contea di Hedmark si trovano parte del Parco nazionale Forollhogna, parte del Parco nazionale Femundsmarka, parte del Parco nazionale Rondane e il Parco nazionale Gutulia.

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

La contea dell'Hedmark è suddivisa in 22 comuni (kommuner):

Hedmarkskommuner.jpg

(Dati del 1º gennaio 2006)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN127891309 · LCCN (ENn84091698 · GND (DE4234202-8
Norvegia Portale Norvegia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Norvegia