Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Grand Prix e il campionissimo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grand Prix e il campionissimo
アローエンブレム・グランプリの鷹
(Arō Enburemu Guranpuri no Taka)
serie TV anime
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Kougo Hotomi
Regia Rintarō, Nobutaka Nishizawa
Soggetto Keisuke Fujikawa, Massaki Tsuji, Shozo Uehara
Char. design Akio Sugino, Kenzo Koizumi, Takuo Noda
Mecha design Dan Kobayashi
Dir. artistica Tadanao Tsuji, Takamura Mukuo
Musiche Hiroshi Miyagawa
Studio Toei Animation
Rete Fuji Television
1ª TV 22 settembre 1977 – 31 agosto 1978
Episodi 44 (completa)
Durata ep. 24 min
Distributore it. Yamato Video (DVD)
Rete it. Rete A
Episodi it. 44 (completa)
Durata ep. it. 24 min
Studio dopp. it. Fono Roma
Generi sportivo, drammatico

Grand Prix e il campionissimo (アローエンブレム・グランプリの鷹 Arrow embleme grand prix no taka?) è un anime giapponese creato da Kougo Hotomi e prodotto dalla Toei Animation per un totale di 44 episodi diretti da Rin Taro (prima parte) e Nobutaka Nishizawa. Il design originale della serie è del famoso Akio Sugino - per i personaggi - oltre che di Mayumi Kobayashi - per il mecha design. L'opera giunge in Italia all'inizio degli anni '80 su Rete A e viene successivamente replicata su Euro TV, Supersix ed Italia Teen Television e viene riproposta in DVD dalla Yamato Video nel 2004.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Protagonista della serie è Takaya Todoroki, giovane affascinante pilota automobilistico che sogna di correre in Formula 1 con la sua macchina. Dopo un incidente, il sogno sembra infranto ma un uomo misterioso lo ingaggia per la scuderia Katori: è il leggendario pilota Niki Lans, personaggio chiaramente ispirato a Niki Lauda. I piloti che gareggiano con Takaya sono quelli realmente esistenti all'epoca (fine anni '70), tuttavia nella versione italiana i nomi sono stati sostituiti con altri fittizi. Takaya mette quindi a punto una nuova vettura con quattro ruote anteriori sterzanti e quattro posteriori (la Todoroki Special, ispirandosi alla Tyrrel di F1 che corse in quegli anni) grazie alla quale riesce a competere ad alti livelli in ogni gara automobilistica affrontata.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Takaya Todoroki Kei Tomiyama Roberto Del Giudice
Suzuko Ose Mami Koyama Gabriella Andreini
Masaru Ohinata Keiichi Noda Vittorio Guerrieri
Daisaku Kuruma Hidekatsu Shibata Mauro Bosco (1ª voce)
Giancarlo Padoan (2ª voce)
Niki Lanz Kan Tokumaru Diego Reggente (1ª voce)
Andrea Lala (2ª voce)
Emerson Finaldi Luciano Roffi
Hans Rosen Massimo Rossi (1ª voce)
Marco Guadagno (2ª voce)
Mario Anderlain Giorgio Bandiera
Kuzo Elio Zamuto (1ª voce)
Vittorio Battarra (2ª voce)
Ken Otsuba Vittorio Battarra (1ª voce)
Andrea Lala (2ª voce)
Narratore Guido De Salvi

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La sigla italiana "Grand Prix e il campionissimo" è stata scritta da Franco Migliacci, su musica e arrangiamento di Vito Tommaso, ed incisa dai Superobots nel 1980. Voce solista di Rino Martinez.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel secondo episodio, appare una Lancia Stratos, un esemplare reale di colore giallo in foto ed un esemplare animato di colore verde.

L'auto del protagonista si rifà alla Tyrrell a 6 ruote degli anni settanta, una P34[1].

Elvis Presley è stato usato come modello per disegnare il protagonista.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 Verso la gloria
「栄光へダッシュ!」 - eikō he dasshu!
22 settembre 1977
2 Rinascere come la fenice
「いつか不死鳥のように」 - itsuka fushichō noyōni
29 settembre 1977
3 Il prototipo
「怪物マシーンに挑戦」 - kaibutsu mashin ni chōsen
6 ottobre 1977
4 Una manovra difficile
「明日へのスピンターン」 - ashita heno supintan
13 ottobre 1977
5 Una corsa disperata
「傷だらけの爆走」 - kizu darakeno bakusō
20 ottobre 1977
6 La verità dietro la maschera
「仮面のかげに炎がもえる」 - kamen nokageni honoo gamoeru
27 ottobre 1977
7 Takaya e la sua nuova macchina
「ロードグリップにかけろ」 - rodogurippu nikakero
3 novembre 1977
8 Vai, sei ruote, vai
「吠えろ六輪車」 - hoe ro roku wa kuruma
10 novembre 1977
9 500 miglia di ghiaccio bollente
「激走500マイル」 - gekisō 500 mairu
17 novembre 1977
10 Il rally di Montecarlo
「黒い氷の恐怖」 - kuroi koori no kyōfu
24 novembre 1977
11 La freccia alata Todoroki
「おれのF1、8輪車」 - oreno f1, 8 wa kuruma
1º dicembre 1977
12 Un amore impossibile
「スペイン愛の嵐」 - supein ai no arashi
8 dicembre 1977
13 Il gran premio di Montecarlo
「奪われた轟スペシャル」 - ubawa reta todoroki supesharu
15 dicembre 1977
14 I mulini a vento
「ラ・マンチャの風車」 - ra. mancha no fūsha
22 dicembre 1977
15 Le Mans
「吠えろル・マン」 - hoe ro ru. man
29 dicembre 1977
16 Corri verso la vittoria
「勝った!おれは走った」 - katta! oreha hashitta
5 gennaio 1978
17 Si avvicina il gran premio
「明日の凱歌は俺のもの」 - ashita no gaika ha ore nomono
12 gennaio 1978
18 Il circuito di Digione
「田園に吠えるマシーンたち」 - den'en ni hoe ru mashin tachi
19 gennaio 1978
19 Silverstone
「シルバーストーンのしぶき」 - shirubasuton noshibuki
26 gennaio 1978
20 Un esordio difficile
「モンツァGP前哨戦」 - montsua gp zenshōsen
2 febbraio 1978
21 Un gran premio di solidarietà
「男が翼をたたむ時」 - otoko ga tsubasa wotatamu toki
9 febbraio 1978
22 Il gran premio del Giappone
「F1日本グランプリ」 - f1 nippon guranpuri
16 febbraio 1978
23 Una vittoria dedicata al padre
「父に捧げるGP優勝」 - chichi ni sasage ru gp yūshō
23 febbraio 1978
24 Un tragico passato
「そしてアフリカへ」 - soshite afurika he
2 marzo 1978
25 Un safari di 5000 km
「サファリ5000キロ」 - safari 5000 kiro
9 marzo 1978
26 Le nevi del Kilimangiaro
「キリマンジャロの誓い」 - kirimanjaro no chikai
16 marzo 1978
27 Le grandi potenze
「東西に敵を迎えて」 - tōzai ni kanawo mukae te
23 marzo 1978
28 Takaya alle montagne rocciose
「ロッキー山に翼たたんで」 - rokki yama ni tsubasa tatande
30 marzo 1978
29 Bersaglio su Takaya
「ターゲットは鷹也だ」 - tagetto ha taka ya da
6 aprile 1978
30 Il ritorno di Takaya
「復帰第一戦に命をかけろ」 - fukki daiissen ni inochi wokakero
13 aprile 1978
31 Il falco solitario
「ロングビーチに迷える鷹」 - rongubichi ni mayoe ru taka
20 aprile 1978
32 Geronimo in fiamme
「炎のジェロニモ」 - honoo no jieronimo
27 aprile 1978
33 Corsa ad ostacoli
「富士障害物レース」 - fuji shōgaibutsu resu
4 maggio 1978
34 Samurai torna in vita
「生き返れ!!サムライ」 - ikikaere!! samurai
18 maggio 1978
35 La prima gara di Formula Zero
「恐怖のF・0第一戦」 - kyōfu no f.0 daiissen
25 maggio 1978
36 Addestramento anti "G"
「嵐のトレーニング」 - arashi no toreningu
1º giugno 1978
37 La leggenda di Lorelei
「ローレライは死を招く!?」 - rorerai ha shi wo maneku!?
15 giugno 1978
38 Takaya è salvo
「風雲ニューブルクリンク」 - fūun nyuburukurinku
22 giugno 1978
39 Attraverso la linea della morte
「激突!!死線を越えて」 - gekitotsu!! shisen wo koe te
29 giugno 1978
40 Fiamme e lacrime sul circuito
「炎と涙のサーキット」 - honoo to namida no sakitto
6 luglio 1978
41 Corri e vola falco selvatico
「走れ、飛べ、野性の鷹」 - hashire, tobe, yasei no taka
20 luglio 1978
42 Morte di un amico rivale
「モスクワに散ったライバル」 - mosukuwa ni chitta raibaru
27 luglio 1978
43 Il circuito di Asama
「浅間燃ゆ日本最大のレース」 - asama moyu nihonsaidai no resu
17 agosto 1978
44 Il falco vola oltre il traguardo
「鷹よ雲の彼方にはばたけ」 - taka yo kumo no kanata nihabatake
31 agosto 1978

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio a Derek Gardner, fu il papà della mitica Tyrrell P34 a 6 ruote, F1WEB.it, 11 gennaio 2011. URL consultato il 04 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]