Governatorato di Reval

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Governatorato di Reval
Governatorato di Reval – BandieraGovernatorato di Reval - Stemma
Estonia-1790.jpg
Dati amministrativi
Nome completoGovernatorato di Reval
Nome ufficialeEstlyandskaya guberniya
Lingue parlateestone, tedesco baltico
CapitaleReval
Politica
Forma di governoGovernatorato
Nascita10 settembre 1721
CausaGrande guerra del Nord
Fine12 aprile 1917
CausaRivoluzione russa
Territorio e popolazione
Popolazione412.716 nel 1897
Evoluzione storica
Preceduto daNaval Ensign of Sweden.svg Estonia svedese
(Impero svedese)
Succeduto daEestimaa värvid.svg Governatorato Autonomo dell'Estonia

Il Governatorato di Reval (Ревельская губерния, Revel'skaja gubernija) fu un governatorato dell'Impero russo. Chiamato come la città di Reval, oggi conosciuta come Tallinn, fu creato nel 1719 nei territori conquistati all'Impero svedese nella Grande guerra del Nord. L'ex dominion dell'Estonia svedese fu formalmente ceduto alla Russia con il Trattato di Nystad nel 1721. Mentre il dominio dei re di Svezia era stato liberale, con grande autonomia concessa alle classi più basse, il regime fu reso più autoritario con gli zar russi, e la servitù della gleba non fu abolita fino al 1819.

Il governatorato consisteva della parte settentrionale dell'attuale Estonia, all'incirca corrispondente alle contee di Harjumaa inclusa la città di Tallinn, Lääne-Virumaa, Ida-Virumaa, Raplamaa, Järvamaa, Läänemaa e Hiiumaa. Nelle successive riorganizzazioni amministrative, il governatorato fu chiamato nel 1796 Governatorato dell'Estonia (Эстляндская губерния o Ėstljandskaja gubernija). Il 12 aprile 1917 fu espanso per includere la Livonia settentrionale, per arrivare a corrispondere all'incirca all'attuale Estonia indipendente.

Il Governatorato di Reval e il successivo Governatorato dell'Estonia fu una delle tre Province baltiche, insieme alla Livonia e alla Curlandia, nell'Impero russo. Dopo la Rivoluzione russa del 1917, la capitale Tallinn rimase sotto controllo sovietico fino al 24 febbraio 1918, quando fu dichiarata l'indipendenza dell'Estonia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]