Giulio Mancini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giulio Mancini (Siena, 1558Roma, 1630) è stato un medico e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Siena, si trasferisce a Roma nel 1592, per intraprendere la carriera di medico. Nel 1623 diviene medico personale di Papa Urbano VIII.

Inoltre egli fu collezionista d'arte e le sue note su artisti contemporanei sono una fonte importante della nostra conoscenza sul barocco e su artisti come il Caravaggio e Annibale Carracci.

La sua opera maggiore è Considerazioni sulla pittura del 1620, divisa in due parti: la prima riguarda le biografie dei grandi artisti contemporanei come Caravaggio e Carracci; la seconda parte ha l'intento pratico di consigliare come riconoscere l'opera originale dalla copia, oltre che come allestire una quadreria e come distinguere le varie scuole.

Fu anche scrittore d'arte e le sue opere, edite dall'Accademia dei Lincei nel 1956, sono di grande interesse come fonte per l'arte del manierismo e del primo barocco.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN20477488 · LCCN: (ENn86873699 · SBN: IT\ICCU\SBLV\166233 · ISNI: (EN0000 0000 8099 9643 · GND: (DE118840312 · BNF: (FRcb13736080b (data) · ULAN: (EN500321998