Giovanni Bersani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Bersani
Giovanni Bersani.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature I, II, III, IV, V, VI
Gruppo
parlamentare
DC
Collegio Bologna
Incarichi parlamentari
  • I
    • membro della I commissione affari interni (11 giugno 1948 - 1º luglio 1949)
    • membro della II commissione affari esterni (8 ottobre 1952 - 24 giugno 1953)
    • membro della X commissione industria e commercio (1º luglio 1949 - 8 ottobre 1952)
    • membro della commissione speciale per l'esame e l'approvazione dei disegni di legge sulla stampa (C. nn. 223 e 227) (14 marzo 1949 - 24 giugno 1953)
    • membro della commissione parlamentare consultiva per l'ente per la colonizzazione del delta padano (21 giugno 1951 - 24 giugno 1953)
  • II
    • membro della XI commissione lavoro e previdenza sociale (1º luglio 1953 - 11 giugno 1958)
    • membro della giunta per i trattati di commercio e la legislazione doganale (6 ottobre 1953 - 11 giugno 1958)
  • III
    • membro della IV commissione giustizia (1º luglio 1959 - 30 giugno 1962)
    • membro della VI commissione finanze e tesoro (1º luglio 1962 - 15 maggio 1963)
    • membro della XI commissione agricoltura e foreste (12 giugno 1958 - 30 giugno 1959)
    • membro della commissione speciale per l'esame delle proposte di legge nn. 82 e 945 e della proposta di inchiesta parlamentare n. 1797, concernenti le abitazioni della gente rurale (22 luglio 1959 - 15 maggio 1963)
    • membro della commissione parlamentare per il parere sulle norme di cui agli articoli 31 e 32 della legge 2 giugno 1961, n. 454, concernente il piano quinquennale per lo sviluppo dell'agricoltura (12 dicembre 1961 - 15 maggio 1963)
    • membro della rappresentanza della Camera nell'assemblea parlamentare europea (15 dicembre 1960 - 15 maggio 1963)
  • IV
    • membro della I commissione affari costituzionali (21 gennaio 1965 - 4 giugno 1968)
    • membro della V commissione bilancio e partecipazioni statali (1º luglio 1963 - 20 gennaio 1965)
  • V
    • membro della III commissione esteri (10 luglio 1968 - 24 maggio 1972)
    • membro della rappresentanza della Camera nel parlamento europeo (21 gennaio 1969 - 24 maggio 1972)
  • VI
    • membro della III commissione esteri (26 giugno 1972 - 7 luglio 1973)
    • membro della XI commissione agricoltura e foreste (25 maggio 1972 - 4 luglio 1976)
    • membro della rappresentanza della Camera nel parlamento europeo (26 ottobre 1972 - 4 luglio 1976)
Sito istituzionale

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature VII
Gruppo
parlamentare
Democrazia Cristiana
Collegio Cuneo - Saluzzo
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza e in scienze politiche
Professione Impiegato

Giovanni Bersani (Bologna, 22 luglio 1914Bologna, 24 dicembre 2014[1]) è stato un politico italiano. Esponente della Democrazia Cristiana, è stato membro del Parlamento italiano e del Parlamento europeo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bologna e lì laureatosi in Giurisprudenza, dal 1943 combatte nella Resistenza italiana fra le formazioni cattoliche nel territorio bolognese[2]. Dopo la fine della Guerra, entra nel Parlamento italiano dalla prima legislatura. Fu poi tra i fondatori del Movimento Cristiano Lavoratori, vicepresidente delle ACLI[3], deputato per sei legislature e senatore per una. Fu sottosegretario al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale nel Governo De Gasperi VII nel periodo 1952-1953.

Nel 1972 fondò il CEFA (Comitato Europeo per la Formazione e l'Agricoltura),[4] ONG di cooperazione allo sviluppo con sede a Bologna e che da allora opera nei paesi dell'Africa subsahariana, balcanici e dell'America Latina.

Membro del Parlamento europeo dal 1960, è stato eletto alle elezioni europee del 1979 per le liste della DC e riconfermato nel 1984. È stato vicepresidente della commissione per lo sviluppo e la cooperazione, membro della commissione per le relazioni economiche esterne e della delegazione alla commissione parlamentare mista CEE-Turchia. Aderì dapprima al gruppo democratico cristiano, successivamente al gruppo parlamentare del Partito Popolare Europeo. Principale promotore dell'Associazione Fondazione Nord Sud[5], che nel 2014 assumerà il suo nome.

Nel 1980 gli viene conferito il "Premio Africa" dal Consiglio africano dei Capi di Stato; nel 1999 viene insignito della Medaglia d'oro al merito cooperativo[2].

Nel 2004 il consiglio regionale dell'Emilia-Romagna approvò una risoluzione per chiedere alle istituzioni locali di attivarsi per presentare una segnalazione in favore della nomina di Giovanni Bersani a senatore a vita, descrivendolo come chi ha dedicato la sua vita ai più deboli nelle sedi istituzionali e nel ruolo di volontariato internazionale.[6]

Il 29 settembre 2008 il Comune di Medicina gli ha conferito la cittadinanza onoraria.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN261406090 · ISNI (EN0000 0003 8155 8032 · GND (DE170550435