Giorgio Cardetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giorgio Cardetti
Giorgio Cardetti.jpg

Sindaco di Torino
Durata mandato 25 gennaio 1985 –
5 maggio 1987
Predecessore Diego Novelli
Successore Maria Magnani Noya
Gruppo
parlamentare
PSI

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 2 luglio 1987 –
22 aprile 1992
Legislature X
Gruppo
parlamentare
PSI
Coalizione Pentapartito
Circoscrizione Piemonte
Collegio Torino
Incarichi parlamentari
  • membro della I commissione affari costituzionali (4 agosto 1987 - 22 aprile 1992)
  • membro della commissione speciale per le politiche comunitarie (10 ottobre 1990 - 22 aprile 1992)
  • membro della commissione parlamentare per le questioni regionali (11 aprile 1990 - 22 aprile 1992)
  • membro della commissione d'indagine ex articolo 68 (on. Cristofori) (11 novembre 1991 - 11 febbraio 1992)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Professione giornalista

Giorgio Cardetti (Povegliano Veronese, 25 giugno 1943Torino, 20 luglio 2008) è stato un giornalista e politico italiano.

Iscritto al Partito Socialista Italiano fin da giovanissimo, è stato dirigente nazionale dei Giovani Socialisti.[1] Giornalista della RAI dal 1969 e nel 1979 fu il primo speaker del TG3 Piemonte,[2] ha seguito per la radio e la televisione i più importanti avvenimenti di Torino e del Piemonte.

Entrò nel consiglio comunale di Torino nel 1974 e nel 1975 come assessore nella prima giunta Novelli, divenendone il primo sindaco socialista dal 1985 al 1987, carica da cui si è dimesso per divenire membro della Camera dei deputati nel gruppo socialista durante la decima legislatura, iscritto anche al Partito Radicale[3]. Successivamente è passato ai Socialisti Democratici Italiani, dei quali è stato segretario provinciale di Torino.[4]

Alle elezioni politiche del 2006 è stato candidato alla Camera nelle liste della Rosa nel Pugno.[5] Ha continuato la sua attività politica soprattutto durante la fase congressuale del I congresso nazionale del Partito Socialista, sostenendo la mozione 2 "Prima la politica" per Pia Locatelli segretaria del PS.[6]

Deceduto il 20 luglio 2008 a causa di un tumore[2], la sua salma è stata inumata nel Cimitero monumentale di Torino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Servizio Telematico Pubblico - Ufficio Stampa, Comunicati Stampa, su www.comune.torino.it. URL consultato il 3 ottobre 2021.
  2. ^ a b E' MORTO GIORGIO CARDETTI - Il Socialista, su www.ilsocialista.com. URL consultato il 3 ottobre 2021.
  3. ^ Il transpartito transnazionale | RadioRadicale.it
  4. ^ Sedi Sdi In Piemonte Archiviato il 16 giugno 2008 in Internet Archive.
  5. ^ Copia archiviata, su rosanelpugno.it. URL consultato il 27 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2009).
  6. ^ primalapolitica.it Archiviato il 22 febbraio 2010 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Sindaco di Torino Successore Torino-Stemma.png
Diego Novelli 25 gennaio 1985 - 5 maggio 1987 Maria Magnani Noya