Gianfranco Bettin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gianfranco Bettin

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XI, XV
Gruppo
parlamentare
Federazione dei Verdi
Circoscrizione Veneto, VII (Veneto 1)
Collegio Venezia-Treviso (1992)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Verdi
Titolo di studio Laurea in scienze politiche
Professione sociologo, insegnante

Gianfranco Bettin (Marghera, 21 giugno 1955) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Elezione a deputato[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 è eletto consigliere regionale del Veneto per la Federazione dei Verdi in Provincia di Venezia. È stato allo stesso tempo candidato Sindaco di Venezia per la sinistra radicale sostenuto da Rifondazione Comunista e Federazione dei Verdi ottenendo il 16,5% e arrivando terzo senza accedere al ballottaggio tra Paolo Costa del centrosinistra e Renato Brunetta del centrodestra.

Alle elezioni politiche del 2006 viene eletto deputato della XV legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione VII Veneto per la Federazione dei Verdi.

Politica veneziana[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 si candida alle Primarie del centrosinistra per la scelta del candidato Sindaco di Venezia sostenuto dai Verdi e da SEL classificandosi con il 35,57% al secondo posto superato dal candidato appoggiato dal PD il professor Giorgio Orsoni al 46% (al terzo si piazza l'ex deputata e sottosegretaria di stato e assessore comunale Laura Fincato al 18,62% sostenuta dai Socialisti). È Assessore all'Ambiente del Comune di Venezia nella Giunta Orsoni fino al 2014. Nel 2015 si candida presidente della Municipalità di Marghera per il centrosinistra, e viene eletto grazie a 4.416 voti pari al 38,46%[1]..

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per consultare i risultati completi si rimanda alla sezione apposita del sito del Comune di Venezia. Url consultato il 16 luglio 2015

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5009971 · ISNI (EN0000 0001 2118 6922 · SBN IT\ICCU\CFIV\093976 · BNF (FRcb12369337j (data)