The Georgia Satellites

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Georgia Satellites)
The Georgia Satellites
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rock and roll
Roots rock
Periodo di attività 1975 – in attività
Etichetta Elektra Records, EMI
Album pubblicati 5
Studio 4
Raccolte 1

The Georgia Satellites sono un gruppo musicale rock statunitense attivo dalla metà degli anni settanta guidato per buona parte della loro carriera da Dan Baird[1]. Il loro primo LP uscirà solo nel 1985[1].

Vennero alla ribalta nel 1986 con il singolo Keep Your Hands to Yourself tratto dal loro primo album, omonimo. Il loro stile, fortemente legato al rock classico, si ispira a Chuck Berry, Little Feat, The Rolling Stones e AC/DC. [2]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Billy Pitts
  • Brendan O'Brien
  • Dan Baird
  • David Hewitt
  • David Michaelson
  • Joey Huffman
  • Keith Christopher
  • Mauro Magellan
  • Randy DeLay
  • Rick Price
  • Rick Richards

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Johannes Antonius van den Heavel (a cura di), Enciclopedia Rock, Hard & Heavy, Arcana Editrice, 1991, ISBN 88-85859-77-1.
  2. ^ (EN) The Georgia Satellites, su AllMusic, All Media Network.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) The Georgia Satellites, su Discogs, Zink Media.

Controllo di autorità VIAF: (EN140853122 · LCCN: (ENn88627682 · ISNI: (EN0000 0001 0666 552X · GND: (DE10288609-X · BNF: (FRcb139036800 (data)
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock