Gentile da Leonessa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg
Gentile da Leonessa

Gentile da Leonessa (Sant'Angelo in Trigillo di Leonessa, 1408Manerbio, 19 aprile 1453) è stato un condottiero italiano, mercenario al servizio di Venezia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Sant'Angelo in Trigillo, frazione di Leonessa, ora in provincia di Rieti, in realtà il suo vero nome era Gentile Bocarini Brunori, ma nel suo paese natale viene ricordato come Magnifico Gentile. Assunse il nome della città natale come cognome di guerra.

Era stato compagno d'armi del Gattamelata, alle dipendenze di Ceccolo Broglio , signore di Assisi. Successivamente nel 1410 il Gattamelata aveva sposato la sorella di Gentile, il quale fece carriera sulla scia del cognato, grande condottiero.

Gentile da Leonessa si mise in luce combattendo nelle Marche contro il Piccinino, poi passò sotto il servizio di Venezia e rilevò buone doti di condottiero combattendo contro lo Sforza.

Nel 1451 venne nominato Capitano Generale delle forze veneziane. La carica era contesa da tre condottieri: Colleoni, Piccinino e Gentile da Leonessa. Alla fine fu scelto quest'ultimo, grazie alla parentela e alla sua abilità nel manovrare le amicizie. Inimicatosi pertanto il Colleoni, morì combattendo contro di lui a Manerbio, presso Brescia il 19 aprile 1453; fu sepolto nella chiesa di Sant'Alessandro a Brescia i cui lavori di restauro aveva lui stesso sovvenzionato pochi mesi prima.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie