Fiadone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FIADONE
FIADONE
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniAbruzzo
Molise
Zona di produzioneL’intera regione
Dettagli
Categoriadolce
RiconoscimentoP.A.T.
SettorePaste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
 

Il fiadone è un tipico prodotto da forno abruzzese e molisano che si prepara per le feste pasquali, anche se si consuma tutto l'anno, sia nella versione salata, più diffusa nelle aree litoranee, che dolce, più diffusa nelle aree interne[1]. Ha la forma di un raviolo, la cui sfoglia esterna viene preparata con un impasto di uova, olio, vino bianco, farina, mentre il ripieno può variare, ma è a base di formaggio con prodotti a pasta dura come il Rigatino e Pecorino, oppure ricotta sia di mucca che di pecora, il tutto amalgamato con uova e spezie diverse (noce moscata e/o pepe macinato, e nell'aquilano anche lo zafferano).

La versione molisana ha generalmente forma tonda, talvolta a mezzaluna. Anch'essa può essere dolce o salata, con ripieni che variano dai formaggi e salsiccia a uvetta e canditi[2]. La versione abruzzese non si deve confondere con il cialdone, che in alcune zone viene anche chiamato fiadone.

Fiadone
Fiadone
Origini
Luogo d'origineFrancia Francia
RegioneCorsica
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principalifarina di frumento
brocciu
limone
 

Il fiadone è anche il più famoso dessert corso: è una torta a base del formaggio corso brocciu, zucchero, uova e buccia di limone[1][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Amparo Machado e Chiara Prete, 1001 specialità della cucina italiana da provare almeno una volta nella vita, Newton Compton Editori, 2015, p. 13, ISBN 88-541-8648-1.
  2. ^ Fiadone (R sciatun), su prodottitipici.com. URL consultato il October 26, 2016.
  3. ^ Schapira (1994) p. 121

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Christiane Schapira, La bonne cuisine corse, Paris, Solar, 1994, ISBN 2-263-00177-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]