Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

F-Zero X

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F-Zero X
Fzeroxbox.jpg
Box del gioco
Titolo originale エフゼロ エックス
Sviluppo Nintendo EAD
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Tadashi Sugiyama (direttore)
Shigeru Miyamoto (produttore)
Serie F-Zero
Data di pubblicazione Nintendo 64:
Giappone 14 luglio 1998
Flags of Canada and the United States.svg 26 ottobre 1998
Zona PAL 6 novembre 1998

iQue Player:
Cina 25 febbraio 2004

Virtual Console:
Giappone 29 maggio 2007
Flags of Canada and the United States.svg 25 giugno 2007
Zona PAL 15 giugno 2007
Genere Simulatore di guida
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Nintendo 64, iQue Player
Distribuzione digitale Virtual Console
Supporto Cartuccia, download
Fascia di età CERO: A
ESRB: E
OFLC (AU): G
PEGI: 3+
Periferiche di input Gamepad
Preceduto da BS F-Zero Grand Prix
Seguito da F-Zero: Maximum Velocity

F-Zero X (エフゼロ エックス F-ZERO X?) è un videogioco per Nintendo 64. Debuttò in Giappone il 14 luglio 1998, in Nord America il 26 ottobre 1998, in Europa il 6 novembre 1998 e in Cina nel 2004.[1] Il gioco ha venduto 56.457 copie nella prima settimana di vendita in Giappone.[2]. Il gioco è anche famoso per essere stato uno dei pochi dell'epoca a girare a 60 frames per secondo (FPS). Il 15 giugno del 2007 il gioco è stato reso disponibile per il download dalla Virtual Console del Wii, come 100° gioco.

F-Zero X è il terzo gioco in Giappone (secondo nel resto del mondo) facente parte della serie F-Zero. Nonostante non riuscì a raggiungere il successo commerciale dei suoi predecessori, F-Zero X è il primo gioco della serie totalmente in 3D. Il team che ha sviluppato F-Zero X era formato da alcuni programmatori del gioco Wave Race 64.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Pur essendo il primo gioco in tre dimensioni della serie, mantiene i caratteri tipici di F-Zero. Il giocatore deve guidare delle macchine futuristiche attraverso delle piste sospese nel vuoto. La macchina possiede una quantità limitata di energia, che cala se ci si scontra contro il guardrail o contro le altre vetture. Dopo aver effettuato un giro di pista, la macchina disporrà di una piccola accelerazione, chiamata booster. Il booster è, ovviamente, limitato in quanto consuma l'energia della vettura.

Nel gioco vi sono disponibili diverse modalità. La prima, chiamata Grand Prix, consente al giocatore di gareggiare contro gli altri piloti di F-Zero in dei campionati, suddivisi ognuno in sei piste. Time Trial, nel quale il giocatore deve effettuare i giri di pista in minor tempo, Death Race, in cui bisogna eliminare le vetture degli altri concorrenti, e infine Practice, utile per allenarsi liberamente. Inoltre esiste una modalità multigiocatore dove è possibile sfidare fino a quattro amici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ZH) Scheda del gioco sul sito cinese iQue, su iQue Ltd.. URL consultato il 18 dicembre 2015.
  2. ^ (EN) 56.000 copie vendute la prima settimana in Giappone, su N-Sider.com. URL consultato il 18 dicembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi