Evelin Ilves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Evelin Ilves Int-Lambot

Evelin Ilves Int-Lambot (Tallinn, 20 aprile 1968) è una politica e giornalista estone.

È l'ex First Lady dell'Estonia, ex moglie del 4º presidente dell'Estonia Toomas Hendrik Ilves, da cui ha divorziato il 30 aprile 2015.[senza fonte]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra: La First lady Evelin Ilves con la First lady Michelle Obama, il Presidente estone Toomas Hendrik Ilves e quello americano Barack Obama a New York, nel 2009.

Cresciuta nella capitale Tallinn, ha conseguito la maturità classica al Liceo di Saku, nel 1986. Ha frequentato l'Università di Tartu, dove si è laureata in medicina.

Nel 2004 si è sposata dopo una lunga convivenza con il partner Toomas Hendrik Ilves con il quale ha una figlia, Kadri Keiu, nata nel 2003. Nella sua carriera professionale, la Ilves ha lavorato in campo pubblicitario, nelle pubbliche relazioni, ed è membro principale del giornale Eesti Päevaleht

First Lady dell'Estonia[modifica | modifica wikitesto]

Come First Lady la Ilves ha supportato ed organizzato un vasto numero di iniziative benefiche in campo sociale, soprattutto con particolare riguardo ai bambini ed all'infanzia, si è occupata di salute, e di miglioramento della condizione femminile nel lavoro e nella società.

Ha preso parte a visite di stato all'estero, incluso quelle negli Stati Uniti nel 2009 ed in Svezia nel 2011.[1].

Luglio 2012. Nell'ambito delle manifestazioni per la XXX Olimpiade di Londra, la Ilves ha portato la fiamma olimpica a Dover.

Nell'agosto del 2014 la rivista Kroonika pubblica una foto in cui la first lady bacia un aitante uomo.[2] L'accaduto risalirebbe al 6 agosto precedente.[3] La signora, poco dopo, si scusa su Facebook per l'incidente con "coloro che si sono sentiti feriti o offesi".

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Belgio)
— giugno 2008[4]
Commendatore di Gran Croce dell'Ordine delle Tre Stelle (Lettonia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di Gran Croce dell'Ordine delle Tre Stelle (Lettonia)
Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— [5]
Commendatore di Gran Croce dell'Ordine della Stella Polare (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di Gran Croce dell'Ordine della Stella Polare (Svezia)
— gennaio 2011[6][7]
Gran Croce dell'ordine al merito di Germania (Germania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'ordine al merito di Germania (Germania)
— 8 luglio 2013
Gran Croce dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania)
— 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ State Visit from Estonia - Sveriges Kungahus
  2. ^ Tabloid's First Lady Video Causes Media Scandal, Eesti Rahvusringhääling, 22 agosto 2014.
  3. ^ Galeotto fu il bacio: la First Lady è nei guai per le effusioni col Playboy, in Elmar Burchia, 29 agosto 2014. URL consultato il 29 agosto 2014.
  4. ^ Belga Pictures Archiviato il 25 aprile 2012 in Internet Archive., Visita di Stato del Belgio in Estonia, 10–12 giugno 2008
  5. ^ "Noblesse et Royautes" Archiviato il 1º luglio 2013 in Internet Archive. (Francese), Visita di Stato della Spagna in Estonia, Maggio 2009
  6. ^ Immagine
  7. ^ "Nobiltà e Reali" Archiviato il 23 gennaio 2011 in Internet Archive., Visita di Stato dell'Estonia in Svezia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN306339037 · ISNI (EN0000 0004 2658 2686 · LCCN (ENn2014017500 · GND (DE1049539133 · WorldCat Identities (ENlccn-n2014017500