Eso (isola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eso
Ugljan 8 from st Mihovila.jpg
Eso (in secondo piano) vista da Ugliano
Geografia fisica
Localizzazione Mare Adriatico
Coordinate 44°02′12.06″N 15°06′46.05″E / 44.036683°N 15.112792°E44.036683; 15.112792Coordinate: 44°02′12.06″N 15°06′46.05″E / 44.036683°N 15.112792°E44.036683; 15.112792
Arcipelago zaratino
Superficie 16,51[1] km²
Sviluppo costiero 35,22[1]
Altitudine massima 168[2] m s.l.m.
Geografia politica
Stato Croazia Croazia
Regione Regione zaratina
Comune Zara
Centro principale Eso Grande
Demografia
Abitanti 615 (2011[3])
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Eso
Eso

[senza fonte]

voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Eso[4][5][6][7] o Eso Grande[8] (in croato: ) è un'isola della Croazia non lontana da Zara. L'isola è situata nell'arcipelago zaratino tra l'Isola Lunga, a est, da cui è separata dal canale di Eso[6] (Iški kanal), e quella di Ugliano, ad ovest, che si trova al di là del canale di Mezzo[9] (Srednji kanal). Amministrativamente appartiene al comune di Zara, nella regione zaratina. Al pari delle isole vicine si sviluppa molto in lunghezza lungo un asse nord-ovest/sud-est, mentre in larghezza non misura che un paio di chilometri. Lungo la costa orientale, che offre approdi maggiormente riparati, si affacciano i principali centri abitati: Eso Grande[10] (Veli Iž) ed Eso Piccolo[11] (Mali Iž).

L'isola mantiene un'antica tradizione di fabbricazione della ceramica, con la produzione degli Iški lopiži (tipici contenitori di argilla)[12], che assieme al turismo, alla pesca ed alla coltivazione dell'olivo costituisce il fondamento dell'economia dell'isola.

Abitata nell'Età del bronzo, presenta reperti illirici, celtici e romani. Costantino VII Porfirogenito, nel X sec., la chiamava Ez[4].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Eso è lunga 12 km da punta Lussiglianza[13][4][5], Lussiglinaz[8] o Ossilienaz[7] (Osiljinac), a nord, a punta Parga[14][15][8] o Parda[4][7] (rt Parda), l'estremità meridionale. L'isola ha una superficie di 16,51 km²[1] e lo sviluppo costiero è di 35,22 km[1], l'elevazione massima, 168 m s.l.m.[2], è quella del monte Corigna[4][5] (Korinjak,) nella parte settentrionale dell'isola. Tra Eso e l'Isola Lunga si trova l'isola di Rava.

Isole adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

Eso e gli isolotti satelliti

Eso è circondata da una decina di isolotti, il più grande dei quali è Conte.

  1. Belli[4][7], Bilo[15][8], Beli[5] o Isolotto Grande[16] (Veli Otok), circa 1 km ad ovest di punta Lussiglianza, l'isolotto ha una superficie di 0,202 km²[1] e una costa lunga 2 km[1], l'elevazione massima è di 42,4 m[2] 44°04′50″N 15°03′10″E / 44.080556°N 15.052778°E44.080556; 15.052778.
  2. Isolotto Piccolo[17], Szigkgne[15][8] o Mali[7] (Mali Otok), scoglio con una superficie di 0,01 km²[1], la costa di 2 km[1], alto 6 m[2]; situato a sud-est di Belli; dista circa 700 m da Eso 44°04′23″N 15°03′48″E / 44.073056°N 15.063333°E44.073056; 15.063333.
  3. Isolotto di Mezzo[18], Tovariak[15][8], Mezzo[4] o Sridgni[7] (Srednji Otok), tra Szigkgne e Stagnago con una superficie di 0,14 km²[1], la costa di 1,8 km[1] e un'elevazione di 34 m[2] 44°04′15″N 15°03′45″E / 44.070833°N 15.0625°E44.070833; 15.0625.
  4. Stagnago[4][19], Stagnak[15][8] o Glurovich[7] (Glurović), isolotto tra Mezzo e punta Saline (a circa 250 m da ambedue[2]; ha una superficie di 0,071 km²[1], una costa lunga 1,01 km[1] e un'elevazione di 26 m[2] 44°03′55″N 15°04′14″E / 44.065278°N 15.070556°E44.065278; 15.070556.
  5. Cudizza[4][20][15][8] o Kodizza[7] (Kudica), isolotto rotondo con un'area di 0,038 km², la costa lunga 0,39 km[1], alto 22,8 m[2]; situato a circa 250 m[2] dalla costa occidentale 44°01′52″N 15°06′12″E / 44.031111°N 15.103333°E44.031111; 15.103333.
  6. Follia[4][21], Fulia[15] o Follich[7] (Fulija), piccolo isolotto con una superficie di 0,088 km², la costa di 1,23 km[1] e l'altezza di 39,6 m[2]; si trova vicino alla costa sud-ovest di Eso, a 450 m circa[2] 44°01′01″N 15°06′46″E / 44.016944°N 15.112778°E44.016944; 15.112778.
  7. Oliveto[4][22] (Maslinovac), isolotto adiacente a Rava.
  8. Santo Stefano (Luški Otok), adiacente all'Isola Lunga.
  9. Ruta[4][23], Raugnac[15][8] o Raugnak[15] (Rutnjak), piccolo isolotto con una superficie di 0,025 km²[1], la costa lunga 0,67 km[1] e un'altezza di 15,2 m[2]; di fronte al porto di Eso Grande (uvala Veli Iž), sulla costa orientale 44°03′13″N 15°07′18″E / 44.053611°N 15.121667°E44.053611; 15.121667.
  10. Isolotto del Conte (Knežak), il maggiore degli isolotti satelliti di Eso; a nord del porto di Eso Piccolo.
  11. Scoglietto[24] o Scoglich[7] (Školjić), scoglio situato al centro di valle Vodegna[4] e che la divide in due parti (uvala Mala vodenjak e uvala Vela vodenjak); ha una superficie di 0,018 km²[25], la costa lunga 513 m[25] e l'altezza di 5 m[2] 44°00′53″N 15°09′12″E / 44.014722°N 15.153333°E44.014722; 15.153333.
  12. Tomesgago[4], Tomesgnago[26], Tomesgnac[15][8] o Tomesgnak[7] (Tomešnjak o Gaćinov Školj), piccolo isolotto di forma ovale, a sud-est di valle Vodegna; ha una superficie di 0,082 km²[1], la costa lunga 1,2 km[1] e l'altezza di 20 m[2] 44°00′42″N 15°09′32″E / 44.011667°N 15.158889°E44.011667; 15.158889.
  13. Dragoves (Mrtovnjak o Maćin Školj), circa 900 m a est di Tomesgago.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r Duplančić, pp. 12-30.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n (HR) Mappa topografica della Croazia 1:25000, preglednik.arkod.hr. URL consultato il 14 gennaio 2017.
  3. ^ Statistički ljetopis Republike Hrvatske 2015 [Statistical Yearbook of the Republic of Croatia 2015] (PDF), dzs.hr. URL consultato il 22 novembre 2016.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n Alberi, pp. 645-646.
  5. ^ a b c d Rizzi, pp. 449-452.
  6. ^ a b Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 447, ISBN 978-88-85339293.
  7. ^ a b c d e f g h i j k G. Giani, Carta prospettiva delle Comuni censuarie della Dalmazia, foglio 2, 1839. Fondo Miscellanea cartografica catastale, Archivio di Stato di Trieste.
  8. ^ a b c d e f g h i j Carta di cabottaggio del mare Adriatico, foglio VII, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 17 febbraio 2017.
  9. ^ Vadori, p. 560.
  10. ^ Vadori, p. 614.
  11. ^ Vadori, p. 485.
  12. ^ Isola di Iž (Mali Iž), zadar.travel. URL consultato il 23 novembre 2016.
  13. ^ Vadori, p. 544.
  14. ^ Vadori, p. 545.
  15. ^ a b c d e f g h i j Marieni, pp. 194-195.
  16. ^ Vadori, p. 615.
  17. ^ Vadori, p. 486.
  18. ^ Vadori, p. 563.
  19. ^ Vadori, p. 433.
  20. ^ Vadori, p. 470.
  21. ^ Vadori, p. 431.
  22. ^ Vadori, p. 490.
  23. ^ Vadori, p. 552.
  24. ^ Vadori, p. 581.
  25. ^ a b (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), razvoj.gov.hr, 2012, p. 15. URL consultato il 12 aprile 2017.
  26. ^ Vadori, p. 587.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN316747513