Emir Šišić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Emir Šišić (Živinice, 17 marzo 1963) è un militare bosniaco, responsabile materiale nel 1992 dell'eccidio di Podrute, in cui morirono quattro militari italiani e uno francese. All'epoca dei fatti era tenente pilota appartenente al 117. lap lovacko-avijacijski puk (Reggimento Aviazione da Caccia) della Jugoslovensko ratno vazduhoplovstvo i protivvazdušna odbrana (Aeronautica Militare Federale Jugoslava). Oggi è Maggiore pilota.

L'eccidio di Podrute[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Eccidio di Podrute.

Il 7 gennaio 1992 a Produte, non lontano da Novi Marof, sui cieli tra Varaždin e Zagabria nell'estremo nord della Croazia e nei pressi del confine con Slovenia ed Ungheria, quattro militari italiani ed un francese rimasero uccisi a seguito all'abbattimento dell'elicottero AB-205[1] dell'Aviazione Leggera dell'Esercito sul quale volavano impegnati a svolgere missioni per il controllo del cessate il fuoco per conto dell'European Community Monitor Mission (ECMM) da parte di una coppia di MiG-21 di cui uno pilotato dal Maggiore Šišić (autore materiale dell'abbattimento) decollati su allarme dalla base aerea Željava (Bihać - allora ancora Repubblica Socialista di Bosnia ed Erzegovina e parte integrante della Jugoslavia).

Sull'elicottero abbattuto da Šišić caddero:

Rimase coinvolto anche un altro elicottero dell'ALE, che i MiG cercarono di abbattere ma il pilota riuscì ad evitare il fuoco jugoslavo e ad atterrare indenne in una radura.

Il 9 giugno 2002 Šišic si recò a comprare medicine in Ungheria. Fu arrestato e estradato in Italia dove fu condannato a 15 anni di prigione. In seguito, un negoziato tra il governo serbo e le autorità italiane, portò ad un accordo per far scontare la pena inflitta all'aviatore in Serbia. Šišic fu così trasferito in Serbia, presso Sremska Mitrovica.

Il 9 maggio 2008 Emir Šišic è stato rilasciato.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sulla vicenda è stato girato un film intitolato: Gli Eroi di Podrute, diretto dal regista Marco Currieri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AB-205 M.M.80557

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]