Elezioni parlamentari in Turchia del giugno 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elezioni parlamentari in Turchia del giugno 2015
Stato Turchia Turchia
Data 7 giugno
Davutoglu cropped 4.jpg Kemal Kilicdaroglu.png
Leader Ahmet Davutoğlu Kemal Kılıçdaroğlu
Partito Partito per la Giustizia e lo Sviluppo Partito Popolare Repubblicano
Voti 18.863.832
40,87 %
11.518.404
24,95 %
Seggi 258 132
Primo ministro
Ahmet Davutoğlu (ad interim)
Left arrow.svg 2011 2015 (nov.) Right arrow.svg

Le elezioni parlamentari in Turchia del giugno 2015 si sono tenute il 7 giugno per eleggere i 550 membri della Grande Assemblea Nazionale Turca. Si tratta della 24ª tornata elettorale generale nella storia della Turchia Repubblicana.

Il Partito per la Giustizia e lo Sviluppo (AKP) del Presidente Recep Tayyip Erdoğan, al potere dal 2002, ha perso la maggioranza assoluta dei seggi in Parlamento, ottenendone solo 258 su 550 con il 40,87% dei voti. Avendo perso la maggioranza assoluta in Parlamento l'AKP ha perso anche la possibilità di riformare la Costituzione in modo da aumentare i poteri del Presidente della Repubblica. La seconda forza politica del paese è rimasta il Partito Popolare Repubblicano (CHP) di centro-sinistra, con il 24,95% dei voti e 132 seggi. Il Partito del Movimento Nazionalista (MHP) di Devlet Bahçeli invece è arrivato terzo, con il 16,29% dei voti ed 80 seggi, aumentando di tre punti percentuali i propri consensi rispetto alle precedenti elezioni grazie agli ex elettori delusi di Erdoğan. Il MHP, nelle cui fila molti candidati hanno fatto parte dei Lupi grigi, ha proposto nella sua campagna elettorale di porre fine al processo di pace con i militanti curdi. Infine, è riuscito a superare la soglia di sbarramento del 10% e ad entrare in Parlamento anche il filo-curdo Partito Democratico del Popolo (HDP) di Selahattin Demirtas, con il 13,12% dei voti ed 80 seggi.[1]

La campagna elettorale si è concentrata sulla situazione economica in declino della Turchia, sulla politica estera dell'AKP in Siria, sull'influenza politica del movimento musulmano Gülen, sui meriti del sistema presidenziale e sul processo di soluzione in corso tra il governo turco ed i ribelli curdi.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Liste Voti  % Seggi
Partito per la Giustizia e lo Sviluppo (AKP) 18.851.953 40,86 258
Partito Popolare Repubblicano (CHP) 11.513.380 24,96 132
Partito del Movimento Nazionalista (MHP) 7.516.480 16,29 80
Partito Democratico del Popolo (HDP) 6.051.650 13,12 80
Partito della Felicità (SP) 942.027 2,06 -
Altri 1.260.474 2,71 -
Totale 46.135.964 100,00 550

Fonte: Anadolu Agency

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]