Elezioni legislative in Svezia del 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni legislative in Svezia del 2018
Stato Svezia Svezia
Data
9 settembre
Legislatura LII
Assemblea Riksdag
Affluenza 87,18% (Aumento1,37%)
Stefan Löfven efter slutdebatten i SVT 2014 (cropped).jpg
Ulf Kristersson in 2018 Swedish general election, 2018 (cropped).jpg
Jimmie Åkesson Almedalen 2018 (cropped).jpg
Leader
Liste
Voti
1.830.386
28,26%
1.284.698
19,84%
1.135.627
17,53%
Seggi
100 / 349
70 / 349
62 / 349
Distribuzione del voto per circoscrizione e per comune
Swedish General Election 2018.svg
Governi
Löfven II (2019-2021)
Löfven III (2021)
Andersson (2021-2022)
Left arrow.svg 2014 2022 Right arrow.svg

Le elezioni legislative in Svezia del 2018 si sono tenute il 9 settembre per il rinnovo del Riksdag, il Parlamento svedese[1][2].

In seguito all'esito elettorale, Stefan Löfven, espressione del Partito Socialdemocratico, è stato confermato Ministro di Stato.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Quadro politico[modifica | modifica wikitesto]

Il Partito socialdemocratico (simboleggiato da una S; Socialdemokraterna in svedese) è al momento il partito più grande in parlamento, possedendo 100 dei 349 seggi totali. Esso è anche il partito del primo ministro uscente, Stefan Löfven, e collabora con i Verdi per formare una maggioranza di governo. Löfven, al potere dal 2014, ha affermato che si candiderà nuovamente per un secondo mandato.

Il Partito moderato (M; Moderaterna) è il secondo partito più grande nel Riksdag con 70 seggi. È stato al potere dal 2006 al 2014 con il suo primo ministro Frederik Reinfeldt e oggi il partito è guidato da Anna Kinberg Batra. Il partito fa parte della Alleanza, l'unione dei partiti ad oggi all'opposizione.

I Democratici Svedesi (SD; Sverigedemokraterna) sono il terzo partito nel Riksdag, con un gruppo parlamentare di 62 seggi. Nelle elezioni del 2014 il partito è cresciuto di 29 seggi rispetto alle elezioni del 2007 e il loro leader è Jimmie Åkesson. Il partito è all'opposizione ma non fa parte della Alleanza.

Il Partito di Centro (C; Centerpartiet) si piazza al quarto posto per numero di eletti al Parlamento, raggiungendo 31 seggi. Ha fatto parte del governo Reinfeld dal 2006 al 2014. Il partito è oggi guidato da Annie Lööf. Anche il Partito di centro fa parte della Alleanza con altri partiti dell'opposizione.

Il Partito della sinistra (V; Vänsterpartiet) è il quinto partito più grande in parlamento, con 27 seggi. Il suo leader attuale è Jonas Sjöstedt. Anche se è all'opposizione, non fa parte della Alleanza.

I Democratici Cristiani (KD; Kristdemokraterna) guidati da Ebba Busch Thor, si piazzano al sesto posto per numero di seggi in Parlamento, con 22. Secondo le stime di voto il partito potrebbe avere difficoltà a superare la soglia di sbarramento nelle prossime elezioni. Il partito fa parte della Alleanza.

I Liberali (L; Liberalerna) sono invece al settimo posto per numero di seggi al Riksdag, avendone 19. Anche i Liberali, come il Partito di centro, hanno fatto parte del governo Reinfeldt fino al 2014. Il partito è guidato da Jan Björklund, anche se la sua leadership è fortemente criticata all'interno del partito stesso. Anche i Liberali fanno parte della Alleanza.

Il Partito Ambientalista i Verdi (MP; Miljöpartiet) è l’ottavo partito più grande nel Parlamento, con 16 posti. Al momento fanno parte della coalizione di governo, sostenendo i Socialdemocratici di Löfven. I due leader del partito sono Gustav Fridolin e Isabella Lövin.

Nome Ideologie Leader
S Partito Socialdemocratico Socialdemocrazia
Terza via
Stefan Löfven
M Partito Moderato Conservatorismo liberale Ulf Kristersson
SD Democratici Svedesi Conservatorismo nazionale
Euroscetticismo
Jimmie Åkesson
MP Partito Ambientalista Ecologismo
Ambientalismo
Gustav Fridolin
Isabella Lövin
C Partito di Centro Liberalismo
Ruralismo
Annie Lööf
V Partito della Sinistra Ecosocialismo
Femminismo
Jonas Sjöstedt
L Liberali Liberalismo
Europeismo
Jan Björklund
KD Cristiani Democratici Cristianesimo democratico
Liberismo
Ebba Busch Thor
F! Iniziativa Femminista Femminismo
Antirazzismo
Gudrun Schyman
Gita Nabavi

Sondaggi[modifica | modifica wikitesto]

30 day moving average of poll results from September 2014 to the election in 2018, with each line corresponding to a political party.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Liste
Voti % Seggi
1 830 386 28,26 100
1 284 698 19,84 70
1 135 627 17,53 62
557 500 8,61 31
518 454 8,00 28
409 478 6,32 22
355 546 5,49 20
285 899 4,41 16
29 665 0,46
Alternativa per la Svezia
20 290 0,31
Coalizione dei Cittadini
13 056 0,20
7 326 0,11
Democrazia Diretta
5 153 0,08
Altri <5.000 voti
23 647 0,37
Totale
6 476 725
100
349
Voti non validi
58 546
0,90
Votanti
6 535 271
Riepilogo dei seggi (+/- elezioni 2014)
     V
28
▲ 7
     MP
16
▼ 9
     S
100
▼ 13
     C
31
▼ 9
     L
20
▼ 1
     KD
22
▼ 6
     M
70
▼ 14
     SD
62
▲ 13

Distribuzione del voto per comune[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sweden's Prime Minister calls fresh election, su thelocal.se. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  2. ^ Veckans Affärer, su Veckans affärer. URL consultato il 3 dicembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (SV) Val till riksdagen, su data.val.se. URL consultato il 17 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2018).