Dorallcharite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dorallcharite
Classificazione Strunz (ed. 10)7.BC.10[1]
Formula chimicaTl+Fe3+3(SO4)2(OH)6[2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinodimetrico
Sistema cristallinoesagonale[2]
Parametri di cellaa=7,3301(3), c=17,6631(7), Z=3[2]
Gruppo puntuale3 2/m
Gruppo spazialeR 3m[3]
Proprietà fisiche
Densità3,85 (calcolata)[2] g/cm³
Sfaldaturadistinta secondo {0001}[2]
Coloregiallo brunastro[2]
Strisciogiallo[2]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La dorallcharite è un minerale appartenente al gruppo dell'alunite descritto nel 1994 in base ad un ritrovamento avvenuto ad Allchar, Repubblica di Macedonia. Rappresenta il membro del gruppo contenente ferro e tellurio. Il nome deriva dalla località di ritrovamento e dalla parola francese doré (dorato) in relazione al colore del minerale.[3]

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La dorallcharite è stata scoperta sotto forma di aggregati terrosi e a grana fine di cristalli romboedrici di dimensione inferiore a 10 μm.[2]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

La dorallcharite è stata trovata in un giacimento di solfuri e solfosali di tellurio, associata a solfati-arsenati di ferro-manganese amorfi non contenenti tellurio. Probabilmente si è formata per ossidazione del giacimento, il fatto che i minerali di paragenesi non contengano tellurio indica che questo si concentra preferibilmente in minerali con la struttura della jarosite.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dorallcharite mineral information and data - mindat.org, su mindat.org. URL consultato il 3 luglio 2013.
  2. ^ a b c d e f g h i (EN) T. Balić-Žunić, Moelo Y., Loncar Z., Micheelsen H., Dorallcharite, Tl0.8K0.2Fe3(SO4)2(OH)6, a new member of the jarosite-alunite family (PDF), in European Journal of Mineralogy, vol. 6, 1994, pp. 255-263. URL consultato il 4 luglio 2013.
  3. ^ a b (EN) J. L. Jambor, Roberts A. C., New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 80, 1995, pp. 184-188. URL consultato il 3 luglio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia