Discussione:Permacultura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crono da copyviol
(diff) 18:48, 5 feb 2009 . . Tombot  (discussione | contributi | blocca) (22.149 byte)  (Sostituzioni standard: inversione accenti, composti di «che»)
(diff) 17:17, 4 feb 2009 . . FrescoBot  (discussione | contributi | blocca) (22.149 byte)  (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo)
(diff) 13:10, 2 feb 2009 . . Mattiapanta  (discussione | contributi | blocca) (22.149 byte)

--Ignlig (ignis) Fammi un fischio 14:21, 9 feb 2009 (CET)

La Permacultura ha fondamento scientifico?[modifica wikitesto]

In questa pagina viene assolutamente glissato il punto a mio avviso fondamentale. Enwiki sviscera un po' la questione, con link molto interessanti. Cosa ne pensate? http://en.wikipedia.org/wiki/Permaculture#Criticisms Posso tradurre la voce inglese inserendola in wiki italia?

Sal

Credo sia un importante apporto, e anzi andrebbe espansa anche la sezione Inglese, ci sono critiche ben più valide di "una foresta che invecchia produce meno biomassa", anche perché le foreste giardino tendono sempre verso la savana giovane, non verso la foresta ombreggiata (stando a Dave Jake, Robert Hart, Martin Crawford, insomma i grandi nomi). Probabilmente Mollison non l'ha messa così però nel Designer's Manual, dovrei controllare.

Beleriandcrises (msg) 20:48, 9 set 2017 (CEST)

Errori di terminologia e grammatica[modifica wikitesto]

Dato che ci sono continue modifiche, ho deciso di aprire una vera e propria discussione per esporre il problema e risolverlo definitivamente. La permacoltura (con la O ) esiste ormai da molti anni in Italia, tra l'altro "permacoltura" è persino un marchio registrato dal "permaculture institute" creato da Holmgreen e Mollison, con regolare sede legale in Australia come si può leggere nella seconda facciata di "Permacoltura, un'agricoltura perenne per gli insediamenti umani" che fù il primo libro italiano sull'argomento. Ultimamente invece dopo anni di silenzio è nato questo termine "permacultura", senza interpellare gli autori, storpiando e sgrammaticando la traduzione originale (come riportato dalla prefazione all'edizione italiana in "introduzione alla permacultura" ) (probabilmente per aggirare le poco pratiche norme sul copiright che impedirebbero di parlare dell'argomento senza pagari i diritti ad ogni utilizzo della parola, penso io, ma giustificate come una scelta stilistica).


Detto questo il discorso è semplice, "permacultura" è una scelta editoriale creata per scopi imprenditoriali personali e rappresenta una storpiatura grammaticale del nome originale della tecnica che non dovrebbe essere usato quindi come termine enciclopedico al posto di quello corretto che è "Permacoltura". Spero di non dover fare una lezione di etimologia del verbo latino cŏlo e della sua successiva scissione in coltura e cultura; come prevedibile infatti stanno nascendo altri orribili termini come "agricultura" con la U, cavalcando questa onda di storpiare i termini verso la "cultura" proprio perchè anche a causa di siti come wikipedia si comprova erroneamente la correttezza di questi giochi di parole (poichè sappiamo bene tutti quanti che per molte persone wikipedia è l'unico mezzo di informazione)


Le correzioni che farei io:

1) cambierei il nome della pagina in Permacoltura creando il reindirizzamento da permacultura (l'opposto di adesso)

2) modificherei ogni termine errato nella pagina

3) già ho creato una sezione con la spiegazione etimologica del termine ma si potrebbe ampliare ulteriormente e apporla in alto alla pagina per evitare che qualche "leone da tastiera" si metta a modificare tutto senza nemmeno essere arrivato alla sezione etimologica e comprendere l'errore ormai diventato consuetudine.

4) non so come ma la pagina necessita di maggiore controllo o perlomeno una "ufficializzazione" della posizione di wikipedia in merito (perlomeno cambiando nome) per non trovarsi in queste situazioni imbarazzanti dove chi ha curato la pagina non solo non conosceva la lingua italiana ma non ha nemmeno letto il libro sovracitato per accertare con che modalità è avvenuta la modifica del termine (esposta chiaramente) (non voglio offendere chi ha scritto la pagina ma la situazione è questa).

A parte le correzioni grammaticali del testo non posso fare altro, il resto tocca agli admin.

--Poetadelgrezzo (msg) 19:26, 1 gen 2017 (CET)

ciao, considerando che Mollison ha sin dai primi libri specificato che permaculture è una contrazione di permanent-culture più che di permanent-agriculture, per poter includere la cultura e gli aspetti non strettamente legati all'agricoltura, io direi di tenere permacultura per una questione di diffusione del termine. Entrambi sono corretti, che si veda permacoltura come contrazione di permanente-agricoltura o permacultura come permanente-cultura, ma permacultura credo sia più comune. Per quanto riguarda il copyright sul termine in realtà non sussiste, perché la legge non permette copyright sul nome del prodotto, al limite in questo caso si può usare una registrazione del marchio, ma tutti i tentativi fatti per registrarlo come trademark, che io sappia, sono stati ritirati. Allo stato attuale delle cose non dovrebbe esserci alcuna limitazione legale nell'utilizzo dei termini permaculture o permacultura.Il fatto che abbia scritto nel libro che il termine permacultura sia sottoposto a copyright non lo rende automaticamente tale, che io sappia.------Beleriandcrises (msg) 14:32, 15 set 2017 (CEST)


in linea di massima è bene dare alla voce il titolo che le fonti usano, guardando le fonti terze come (questa direi che i due termini si equivalgono, quindi no saprei se è bene inveritre il redirect o meno. Vediamo se qualche altro utente si esprime. Io comunque mi riservo di approfondire. Ad es. potrebbe anche essere interessante un paragrafo in cui si approfondiscono i perchè e i per come del doppio uso.
Non esiste un "curatore della pagina" così come non esiste un soggetto denominato "wikipedia". Wikipedia è un oggetto, una enciclopedia scritta liberamente dagli utenti iscritti e non (IP). --ignis scrivimi qui 09:23, 6 gen 2017 (CET)


Intanto grazie per la risposta, ho letto il link, interessante ma non pertinente in realtà, di fatto non parla dell'origine del termine, nè quale sia il più corretto, semplicemente spiega brevemente in un libro su tutt'altro argomento come i meccanismi sociali alterano nel tempo il lessico, niente più di questo.Quello che stò cercando di esprimere forse non troppo chiaramente è che perlomeno in teoria non è corretto che una modifica lessicale fatta da terzi (coloro che hanno editato "Introduzione alle permacultura" in italiano e non gli autori) vada a sostituire una parola che dal 1992 (data di uscita di "Permacoltura" in Italia)è sempre stata "permacoltura" senza variazioni(addirittura termine coperto da copiright) ("permaculture" esiste dal 1975 ed il primo libro con la parola in copertina uscì nel 1978, "Permaculture" quello citato sopra uscito in Italia nel 1992) tra l'altro non è corretto che "coltura" sia modificato in "cultura" quando questo giochetto lessicale è possibile esclusivamente nella nostra lingua ma stravolgendone il senso a causa delle regole e differenze della nostra grammatica.Non sono sorpreso che il nuovo termine si sia diffuso molto, come dicevo non essendoci copiright sulla nuova parola tutti si sono velocemente buttati a pubblicare cavalcando l'onda di rinnovato interesse per un argomento che a stento arrivò in Italia, da noi non uscì nemmeno "Permaculture 2", nè la prima edizione di "Introduction to Permaculture" del 1994 che era molto diversa dalla edizione attuale che fù riscritta insieme a Reny Mia Slay nel 2013 ed arrivato anche in Italia nel 2014.Il succo è che oggi come oggi pochissimi conoscono il termine "permacoltura" perchè nessun nuovo lettore conosce le pubblicazioni pregresse nè inglesi nè italiane che sono quasi introvabili e comunque non pubblicizzate, per questo è così importante analizzare i primi libri piuttosto che le opinioni soggettive dei nuovi lettori. Io possiedo una copia di "Permacoltura" perchè collezioni libri d'epoca. Ho scattato una foto ai crediti del libro se può essere utile per fare chiarezza.[[1]]--Poetadelgrezzo (msg) 02:04, 8 gen 2017 (CET)


credo di avere la situazione chiara. Come dicevo nessun problema a invertire il redirect e far diventare questa voce "permacoltura" ma in voce occorrerà dar conto che cmq intaliano viene usato anche l'altro termine --ignis scrivimi qui 11:50, 8 gen 2017 (CET)


Certamente, correttezza e completezza. La sezione già esiste, la si può ampliare magari specificandone date, pubblicazioni ecc... l'importante secondo me è non far passare l'idea che siano stati gli autori a far modifiche quando non è stato così e specificare la differenza tra ciò che è corretto grammaticalmente e ciò che invece è gioco linguistico/editoriale , adesso stavo sistemando anche la bibliografia che a parte minimi errori stò iniziando a riordinare cronologicamente le pubblicazioni, quando ho un attimo la vorrei anche ampliare ulteriormente, mi chiedevo infatti se la bibliografia divenisse troppo lunga se è accettato fare un distinguo tra bibliografia globale(anche le pubblicazioni italiane) e nazionale(solo italiana) per renderla più facilmente consultabile. PS: ho ampliato la sezione "origine del termine" con molte informazioni, ora bisogna solo cercare le parole da correggere e spostare la pagina per cambiar nome, lo farei io ma attualmente non mi sento molto ferrato sul controllare che tutti i collegamenti non si guastino che invece wiki richiede a chi fà questa modifica così importante.--Poetadelgrezzo (msg) 20:40, 8 gen 2017 (CET)

Esempi pratici di permacultura[modifica wikitesto]

L'attuale sezione Permacultura#Esempi_pratici_di_permacultura mi pare non sia strutturata, definisce nove zone (usando un termine che in permacultura ha un altro significato), e tutto sommato non mi sembra aggiunga molto alla pagina. Se nessuno ha niente in contrario elimino

Beleriandcrises (msg) 20:53, 9 set 2017 (CEST)