Diocesi di Toruń

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diocesi di Toruń
Dioecesis Thoruniensis
Chiesa latina
Johns church in Toruń.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Danzica
Mappa della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo Wiesław Śmigiel
Ausiliari Józef Szamocki
Vescovi emeriti Andrzej Wojciech Suski
Sacerdoti 494 di cui 394 secolari e 100 regolari
1.164 battezzati per sacerdote
Religiosi 107 uomini, 246 donne
Diaconi 3 permanenti
Abitanti 618.613
Battezzati 575.082 (93,0% del totale)
Superficie 5.427 km² in Polonia
Parrocchie 196
Erezione 25 marzo 1992
Rito romano
Indirizzo ul. Lazienna 18, 87-100 Toruń, Polska
Sito web www.diecezja.torun.pl
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Polonia
La concattedrale di Chełmża.

La diocesi di Toruń (in latino: Dioecesis Thoruniensis) è una sede della Chiesa cattolica in Polonia suffraganea dell'arcidiocesi di Danzica. Nel 2017 contava 575.082 battezzati su 618.613 abitanti. È retta dal vescovo Wiesław Śmigiel.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende 15 comuni della Polonia centro-settentrionale, e precisamente:

Sede vescovile è la città di Toruń, dove si trova la cattedrale dei Santi Giovanni Battista e Giovanni Evangelista. A Chełmża si trova la concattedrale della Santissima Trinità, che fu cattedrale della diocesi di Chełmno (oggi Pelplin) fino all'Ottocento. In diocesi sorgono anche due basiliche minori: la basilica di San Tommaso a Nowe Miasto Lubawskie, e la basilica di San Nicola a Grudziądz.

Il territorio si estende su 5.427 km² ed è suddiviso in 17 decanati e 196 parrocchie.

Istituti religiosi presenti in diocesi[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta il 25 marzo 1992, ricavandone il territorio dalla diocesi di Chełmno (che contestualmente ha assunto il nome di diocesi di Pelplin) e dall'arcidiocesi di Gniezno.

Il 7 ottobre 1993, con la lettera apostolica Fideles ecclesialis, papa Giovanni Paolo II ha confermato la Beata Maria Vergine del Perpetuo Soccorso patrona principale della diocesi.[1]

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Andrzej Wojciech Suski (25 marzo 1992 - 11 novembre 2017 ritirato)
  • Wiesław Śmigiel, dall'11 novembre 2017

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi nel 2017 su una popolazione di 618.613 persone contava 575.082 battezzati, corrispondenti al 93,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1999 685.500 713.350 96,1 399 323 76 1.718 92 83 187
2000 685.600 713.400 96,1 413 326 87 1.660 92 365 189
2001 680.700 708.600 96,1 433 346 87 1.572 92 312 191
2002 607.632 635.523 95,6 433 352 81 1.403 84 351 191
2003 611.955 645.456 94,8 436 357 79 1.403 82 353 191
2004 608.311 636.862 95,5 459 365 94 1.325 101 351 192
2010 581.111 618.342 94,0 480 387 93 1.210 99 269 194
2014 580.604 616.215 94,2 483 385 98 1.202 3 104 269 195
2017 575.082 618.613 93,0 494 394 100 1.164 3 107 246 196

Galleria fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LA) Lettera apostolica Fideles ecclesialis, AAS 86 (1994), p. 125.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi