Denis Voronenkov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Denis Nikolaevič Voronenkov

Denis Nikolaevič Voronenkov (in russo Денис Николаевич Вороненков; Nižnij Novgorod, 10 aprile 1971Kiev, 23 marzo 2017) è stato un politico russo.

Dal dicembre 2011 all'ottobre 2016 è stato membro della Duma di Stato. Nello stesso periodo è stato un esponente del Partito Comunista della Federazione Russa. Dopo aver lasciato il Parlamento, ha lasciato anche la Russia e si è spostato in Ucraina con la moglie, la cantante lirica Maria Maksakova. Qui è diventato una voce critica del Presidente russo Vladimir Putin, in particolare della sua politica estera. Nella capitale ucraina Kiev è stato ucciso nel marzo 2017.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN78255028 · LCCN (ENn2008057562 · GND (DE1128376474 · WorldCat Identities (ENlccn-n2008057562