Davide Caremi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Caremi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Giovanili
Como Como
Squadre di club1
2003-2004 Como Como 24 (0)
2004 Pescara Pescara 1 (0)
2005 Novara Novara 11 (0)[1]
2005-2006 Virtus Lanciano Virtus Lanciano 32 (1)
2006-2007 AlbinoLeffe AlbinoLeffe 13 (1)
2007-2008 Ancona Ancona 31 (1)[2]
2008-2009 AlbinoLeffe AlbinoLeffe 27 (1)
2009-2011 Frosinone Frosinone 13 (0)
2011-2012 Andria BAT Andria BAT 2 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 maggio 2015

Davide Caremi (Como, 5 maggio 1984) è un ex calciatore italiano, che giocava nel ruolo di centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore inizia la sua carriera nel Como, collezionando 24 presenze fino a gennaio 2004, quando viene ceduto al Pescara. Dopo aver collezionato 12 presenze in prestito prima a Novara e poi tra le fila della Virtus Lanciano, viene ceduto all'Albinoleffe nell'estate 2006. In questa stagione segna un solo gol, il 29 settembre 2006 contro il Brescia, in un totale di 13 apparizioni. Per la stagione 2007-2008 viene ceduto all'Ancona, con cui segna un solo gol in 31 presenze. Torna all'Albinoleffe nel 2008, e durante la stagione 2008-2009 scende in campo 27 volte, segnando soltanto il 13 dicembre 2008 contro il Frosinone (ultimo gol della sua carriera).

Nel 2009 passa al Frosinone, un cui milita fino al 2011, per passare fino al 2012 all'Andria. A seguito della squalifica di 3 anni e 6 mesi imposta il 18 giugno 2012, il giocatore decide di ritirarsi.

Ha collezionato 144 presenze e 4 gol nella sua carriera.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi ritirato apre un ristorante a Como, in cui lavora anche come cameriere[3]

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

In seguito allo scandalo del calcioscommesse, l'8 maggio 2012 viene deferito dalla Procura federale della FIGC.[4]

Il 1º giugno 2012 il procuratore federale Stefano Palazzi richiede per lui 3 anni e 6 mesi di squalifica.[5] Il 18 giugno in primo grado gli viene confermata la squalifica di 3 anni e 6 mesi.[6]

Il 9 febbraio 2015 la procura di Cremona termina le indagini e formula per lui e altri indagati le accuse di associazione a delinquere e frode sportiva.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 12 (1) se si contano i play-off della Serie C1 2004-2005.
  2. ^ 34 (1) se si contano i play-off della Serie C1 2007-2008.
  3. ^ http://laprovinciadicomo.it/stories/como%20calcio/la-storia-di-caremi-dal-calcio-alla-cucina_1062178_11/
  4. ^ Atto di deferimento della Procura federale Figc.it (PDF)
  5. ^ Palazzi chiede -6 per il Novara sportmediaset.mediaset.it
  6. ^ SCOMMESSE: IL PESCARA PARTE DA -2 sportmediaset.mediaset.it
  7. ^ Calcioscommesse, indagini chiuse per Goretti e Nicco: la lista dei 130 indagati

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]