Darwin Cook

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Darwin Cook
Cook in azione con la maglia della Scavolini Pesaro
Cook in azione con la maglia della Scavolini Pesaro
Nome Darwin Louis Cook
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 83 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker / guardia
Allenatore
Ritirato 1992 - giocatore
2001 - allenatore
Carriera
Giovanili

1976-1980
Crenshaw High School
Portland Pilots
Squadre di club
1980-1986 New Jersey Nets N.J. Nets 464 (4699)
1986-1987 Washington Bullets 82 (614)
1987-1988 La Crosse Catbirds
1988 V.L. Pesaro 18 (393)
1988-1989 San Antonio Spurs 36 (346)
1989 Denver Nuggets 30 (161)
1989-1991 V.L. Pesaro 65 (1253)
1991-1992 Quad City Thunder 20
Nazionale
1979 Stati Uniti Stati Uniti
Carriera da allenatore
1994-1997 UNLV Rebels (vice)
1997-2001 Pepperdine Waves (vice)
Palmarès
FISU International University Sport Federation.svg Universiadi
Oro Città del Messico 1979
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Darwin Louis Cook (Los Angeles, 6 agosto 1958) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, che occupava i ruoli di playmaker e guardia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera universitaria si svolge presso la University of Portland, dove mostra qualità che gli permettono di venire scelto dai Detroit Pistons nel Draft NBA 1980.

L'esordio in NBA avviene però con la maglia dei New Jersey Nets, con i quali disputa ben 6 stagioni nella lega professionistica americana. Nell'annata 1986-87 approda invece ai Washington Bullets, rimanendo così in NBA.

La prima esperienza europea avviene nel 1987-88 alla Scavolini Pesaro allenata dal "vate" Valerio Bianchini: qui forma una coppia formidabile,con Darren Daye, una delle coppie di giocatori più forti di tutti i tempi mai viste nel Campionato Italiano, arrivando a sconfiggere 3-1 la Tracer Milano in una storica finale playoff, conquistando il primo scudetto della storia pesarese. Durante la stagione, Cook mette a referto 22,3 punti di media a partita. Seguiranno due ulteriori parentesi statunitensi, prima ai Denver Nuggets e in seguito ai San Antonio Spurs: queste saranno le sue ultime due esperienze in NBA, dove in 8 stagioni collezionò 5.820 punti complessivi.

La coppia Cook-Daye si riforma nella stagione 1989-90, ancora a Pesaro, conquistando il secondo scudetto della compagine adriatica dopo aver chiuso la regular season al primo posto. Cook rimarrà poi un'ulteriore annata in maglia biancorossa, salvo poi chiudere la carriera nel 1992 ai Quad City Thunder, formazione americana appartenente al campionato CBA.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pesaro: 1987-1988, 1989-1990

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]