Daria Menicanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Daria Menicanti (Piacenza, 6 aprile 1914Mozzate, 4 gennaio 1995) è stata una poetessa, insegnante e traduttrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata, ultima di quattro figli, nel 1914 a Piacenza da padre toscano e madre fiumana, si trasferisce con la famiglia a Milano, frequenta il Liceo classico Giovanni Berchet, dove sostiene l'esame di maturità nel luglio 1932. Si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia e si laurea nel luglio 1937 discutendo una tesi dedicata all'analisi della poetica e della poesia di John Keats. Nello stesso anno consegue l'abilitazione all'insegnamento medio (sarà per tutta la vita insegnante) e sposa Giulio Preti, dando vita a un matrimonio che terminerà nel 1954, anche se il suo rapporto con il filosofo pavese durerà tutta la vita.

Nel 1964 pubblica la sua prima raccolta poetica, "Città come" che le vale il premio Carducci nel 1965. Seguiranno "Un nero d'ombra" (1969) e "Poesie per un passante" (1978). Successivamente pubblica nel 1986 "Altri amici" e "Ferragosto". Infine nel 1990 esce "Ultimo quarto".

Dal 1939 al 1979 effettua una intensa attività di traduzione dall'Inglese.

Muore per un tumore alla gola, in una casa di cura di Mozzate in provincia di Como il 4 gennaio 1995.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • Città come, Milano, Mondadori, 1964
  • Un nero d'ombra, Milano, Mondadori, 1969
  • Poesie per un passante, Milano, Mondadori, 1978
  • Altri amici, Forlì, Forum/Quinta Generazione, 1986
  • Ferragosto, Acireale, Lunarionuovo, 1986
  • Ultimo quarto, con una nota di Lalla Romano, Milano, Scheiwiller, 1990
  • La vita è un dito. Antologia poetica 1959-1989, introduzione e cura di Matteo M. Vecchio, con uno scritto di Fabio Minazzi e una lettera di Marco Marchi, Borgomanero, Giuliano Ladolfi Editore, 2011
  • Il concerto del grillo. L'opera poetica completa con tutte le poesie inedite, a cura di Brigida Bonghi, Fabio Minazzi e Silvio Raffo, con la Bibliografia Menicantea, Centro Internazionale Insubrico-Mimesis, Milano-Udine 2013

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • John Henry Muirhead, Filosofi inglesi contemporanei (introduzione di Antonio Banfi, Bompiani 1939
  • Paul Nizan, Aden Arabia Mondadori 1961
  • Paul Nizan, La cospirazione Mondadori 1980
  • Noel Coward, Amore e protocollo Club degli Editori 1962
  • Jean Paris, James Joyce il Saggiatore 1966
  • Betty Smith, Al mattino viene la gioia Mondadori 1967
  • Paul Geraldy, Toi et moi Mondadori 1978
  • Sylvia Plath, La campana di vetro Mondadori 1979

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Asor Rosa, Dizionario della letteratura italiana del Novecento, Torino, Einaudi, 1992, ad vocem

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7439031 · ISNI (EN0000 0000 7831 4967 · SBN IT\ICCU\CFIV\012781 · LCCN (ENn79008248 · GND (DE119446642 · BNF (FRcb122075585 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n79008248