Coris julis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Donzella
Coris julis 24-05-07 male.jpg
Coris julis 14-07-05 female.jpg
Esemplari maschile (sopra)
e femminile (sotto)
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Labridae
Genere Coris
Specie C. julis
Nomenclatura binomiale
Coris julis
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Coris festiva, Coris speciosa, Coris taeniatus, Julis azorensis, Julis festiva, Julis julis, Julis mediterranea, Julis melanura, Julis speciosa, Julis vulgaris, Labrus giofredi, Labrus julis, Labrus paroticus

Coris julis (Linnaeus, 1758), comunemente conosciuto come donzella[2] o girella[3], è un pesce appartenente alla famiglia dei Labridi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Corpo affusolato, muso a punta. La livrea presenta un marcato dimorfismo sessuale: le femmine hanno dorso marrone e fianchi giallastri con ventre bianco, mentre i maschi sono verdi, blu o marroni, con ventre bianco, una macchia blu scura sopra pinna pettorale e con una banda ondulata arancione vivace sui lati.

Raggiunge una lunghezza di 25 cm.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questo pesce è diffuso nel mar Mediterraneo e nell'oceano Atlantico orientale dalla Manica all'Africa centrale.

Abita fondali rocciosi o a posidonia, è un pesce strettamente costiero e la sua diffusione batimetrica va da pochi centimetri a (eccezionalmente) 120 metri di profondità. Vive su coste rocciose spesso nei porticcioli meno frequentati, tra le rocce delle scogliere.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La donzella è una specie proterogina: gli individui (sessualmente attivi ad 1 anno) nascono femmine e invecchiando diventano maschi. Studi hanno dimostrato che tutti gli individui che superano i 18 cm sono esemplari maschili. Il cambio di sesso dura circa 5 mesi. Le uova, giallo-trasparenti, sono deposte tra aprile e agosto.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di alghe, anfipodi, copepodi, ricci di mare, policheti, gamberetti e gasteropodi.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente non è soggetto a pesca specifica vista la scarsa qualità delle carni, adatte solo a zuppe di pesce (ad esempio il cacciucco livornese), abbocca comunque voracemente a esche animali di ogni tipo causando spesso non poco disturbo a chi si vuole dedicare alla pesca di specie più pregiate[4].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

A tale specie fa riferimento il titolo del film Viola di mare, di Donatella Maiorca (2009).

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Coris julis, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2018.2, IUCN, 2018.
  2. ^ Donzella, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  3. ^ donzèlla, su treccani.it. URL consultato il 15 marzo 2019.
  4. ^ Francesco Costa, Atlante dei pesci dei mari italiani, Milano, Mursia, ISBN 88-425-1003-3.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Patrick Louisy, Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo, a cura di Trainito, Egidio, Milano, Il Castello, 2006, ISBN 88-8039-472-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]