Conrad Sewell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Conrad Sewell
Conrad Sewell, 2016 TV Week Logie Awards (26854710841).jpg
Conrad Sewell ai Logie Awards 2016
NazionalitàAustralia Australia
GenerePop
Soul
Periodo di attività musicale2012 – in attività
Etichetta300 Entertainment
Album pubblicati1
Studio1
Sito ufficiale

Conrad Sewell, nato Conrad Ignatius Mario Maximilian Sewell (Brisbane, 31 marzo 1988), è un cantautore australiano. È un cantautore di Brisbane e ha frequentato il St. Laurence's College dal 1998 al 2005. Sewell è divenuto famoso per aver collaborato con il disc jockey Kygo nel brano Firestone e per aver avviato una carriera solista con il singolo Start Again.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Brisbane, Sewell ha cominciato ad avviare la sua carriera musicale in giovane età, inviando le sue demo sin dall'età di otto anni.[1] Sewell è inoltre fratello della cantautrice Grace, che ha eseguito una sua cover di You Don't Own Me nel 2015.[2]

Nel 2004, Sewell ha fatto un'audizione per la seconda stagione di Australian Idol, ma non ha superato il provino. Ha in seguito ritentato con la rock band Sons of Midnight, con i quali ha collaborato per poco tempo.[3]

Nel novembre del 2015 ha pubblicato il suo primo album intitolato All I Know, da cui sono stati estratti il singolo di debutto Hold Me Up, nel marzo 2015, seguito da Who You Lovin, nel settembre dello stesso anno, e come terzo singolo Remind Me pubblicato il 6 febbraio 2016. Nel marzo 2016 collabora con Avicii al singolo Taste the Feeling.

Nel maggio 2018 viene annunciato che è sotto contratto con Sony Music Australia. Nello stesso mese pubblica l'EP Ghosts & Heartaches.

Nel maggio 2019 pubblica il suo primo album in studio, intitolato Life.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Meet Pop's Hair-Flipping, Rock-Loving Rising Star Conrad, su rollingstone.com.
  2. ^ Grace Inbound, www.auspop.com.au, 13 maggio 2015. URL consultato il 14 maggio 2015.
  3. ^ Mike Wass, Popping Up: Conrad Sewell, www.idolator.com, 1º aprile 2015. URL consultato il 2 giugno 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN219144647669560892404 · LCCN (ENno2015121848 · GND (DE1025557743 · WorldCat Identities (ENno2015-121848