Comix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il visualizzatore di immagini, vedi Comix (software).

Comix è un marchio della casa editrice Franco Cosimo Panini Editore. Inizialmente era la testata di una pubblicazione settimanale di fumetti e rubriche pubblicata dalla Panini dal 1992 al 1997 ma poi il marchio venne usato anche per una agenda e per una collana di libri umoristici.

Comix
fumetto
Lingua orig. lingua italiana
Paese Italia
Editore Franco Cosimo Panini Editore
1ª edizione 1992 – 1997
Periodicità mensile
Albi 206 (completa)
Genere umoristico

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La testata esordì il 7 marzo 1992 con la dicitura "Comix - Il giornale dei fumetti", diretta da Beppe Cottafavi e Guido De Maria, verrà pubblicata fino al 1997 per 206 numeri divisi in due serie edita dalla Franco Cosimo Panini Editore.[1]

La rivista fa esordire autori che diverranno popolari come Daniele Luttazzi, Natalino Balasso e Fabio Fazio oltre alla partecipazione di attori comici e artisti come Alessandro Bergonzoni, Gene Gnocchi, Paolo Hendel, Jovanotti, Francesco Guccini e Aldo, Giovanni e Giacomo.

Oltre ai testi presenta vignette e strisce di fumetti di autori come Altan, Bill Watterson, Bonvi, Cinzia Leone, Massimo Cavezzali, Disegni & Caviglia, Sauro Ciantini, Gary Larson, Jacovitti, Schulz, Silver, Roberto Totaro, Frago Comics, Mazza e altri.

Nel 1994 viene stampata prima agenda, dal titolo Il meglio di Comix, ispirata ai contenuti della rivista dell'ultimo anno e sarà pubblicata annualmente. Nel 2012 è stato uno dei tre diari più venduti in Italia insieme alla Smemo e al diario di ScuolaZoo.[2] La Panini Editore ha pubblicato con il marchio Comix numerosi libri di contenuto umoristico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comix, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 25 settembre 2017.
  2. ^ Crisi, davvero i veneti sono stufi di fare gli imprenditori?, Linkiesta, 30 settembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]